Amerie a 10 anni provò a chiamare i soccorsi: è morta accanto alla sua migliore amica

Strage bambini scuola in Texas, Amerie provò a chiamare i soccorsi: è morta accanto alla sua migliore amica

La piccola aveva 10 anni. Sua nonna ha raccontato: "L'uomo armato è entrato e ha detto ai bambini: "State per morire".

Martedì mattina, Amerie Jo Garza, 10 anni, studentessa di quarta elementare del Texas appare felice in una foto mentre mostra un colorato certificato scolastico che la nomina all'albo d'onore della Robb Elementary di Uvalde. Scattata intorno alle 10, quella sarà l'ultima foto della sua vita. Perché qualche ora dopo Amerie verrà uccisa con un colpo di pistola da Salvador Ramos, studente di 18 anni, che è entrato in quella scuola e ha sparato a 19 bambini e due insegnanti.

 

 

La chiamata ai soccorsi

Quando se l'è trovato davanti Amerie stava provando a chiamare il 911 da un cellulare: «Mia nipote è stata uccisa a colpi di arma da fuoco per aver tentato di chiamare i servizi di emergenza sanitaria - ha raccontato la nonna  Berlinda Irene Arreola al Daily Beast - è morta da eroina cercando di ottenere aiuto per lei e per i suoi compagni di classe».

L'angoscia della famiglia

Mentre la notizia della sparatoria si diffondeva, la famiglia di Amerie Jo ha trascorso ore di angoscia alla ricerca di notizie sulla loro figlia scomparsa. Prima delle 20 ora locale, il patrigno sconvolto di Amerie Jo, Angel Garza, è andato su Facebook e ha scritto: «Non chiedo molto, ma per favore sono passate 7 ore e non ho ancora sentito nulla sul mio amore. 💔 Per favore Fb aiutami a trovare mia figlia».  Garza, che ha cresciuto Amerie Jo con sua madre sin da quando era piccola, è tornato su Facebook poco dopo le 23 con la notizia che Amerie Jo era una delle vittime. «Per favore, non date un secondo per scontato - ha scritto - Abbraccia la tua famiglia. Dì loro che li ami. Ti amo Amerie Jo. Custodisci il tuo fratellino per me».

 

Cosa ha detto il killer

Sua nonna Arreola ha raccontato che le autorità e i sopravvissuti alla sparatoria le hanno detto: «L'uomo armato è entrato e ha detto ai bambini: "Stai per morire". Amerie Jo aveva il suo telefono e ha chiamato i servizi di emergenza. E invece di afferrarlo e romperlo o prenderlo da lei, le ha sparato. Era seduta proprio accanto alla sua migliore amica. La sua migliore amica era ricoperta del suo sangue».

Amerie Jo è morta immediatamente. Lascia un fratellino, di 3 anni, che adorava. Arreola ha detto di sua nipote: «Era semplicemente super estroversa. Aveva un cuore generoso. Era sempre lì per dare una mano a chiunque. Aveva ricevuto il premio oggi per AB Honor Roll. Era molto intelligente e non vedeva l'ora di farsi una vita».

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Maggio 2022, 08:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA