India, Bambina di 6 anni stuprata e uccisa: rapita durante un matrimonio Video

di Federica Macagnone
Nella confusione della festa, tra balli, bevute, risate e scherzi ai due sposi che festeggiavano il loro matrimonio, per un po' nessuno aveva notato l'assenza di quella bambina di sei anni dai lunghi capelli neri. Quando i genitori e gli altri ospiti se ne sono accorti era ormai troppo tardi:  dopo ore di ricerche l'hanno trovata morta in un bosco, sfigurata in viso a colpi di pietra da un uomo che, dopo averla adescata come un serpente tentatore e portata via dal ricevimento, l'aveva stuprata e uccisa. 

Orrore in India, tre bambine di 7 e 11 anni stuprate e uccise ai matrimoni: il Paese è sconvolto



La tragedia è avvenuta giovedì in tarda serata a Gwalior, in India. La polizia è riuscita a mettere le mani sull'assassino grazie al filmato registrato da una telecamera di sicurezza. Nelle immagini si vede l'uomo, membro dello staff del catering ingaggiato per il ricevimento, mentre cammina tranquillamente insieme alla bimba in una strada buia e deserta intorno alle 23.30: dopo averla adocchiata per tutta la serata ed essersi conquistato la sua fiducia, senza che nessuno se ne accorgesse l'aveva convinta a seguirlo promettendole chissà cosa.

A un certo punto un piccolo campanello d'allarme deve essersi acceso nella mente della piccola, che all'improvviso fa dietrofront cominciando a correre: avrebbe potuto essere la fuga che l'avrebbe salvata, ma l'uomo la chiama a gran voce e lei si ferma, si gira, torna verso di lui. Quel momento esatto ha decretato la sua fine. I due si allontanano nel buio, verso un tunnel da cui la bambina non uscirà mai più. La stessa telecamera, intorno alle 2.30 di notte, riprende l'uomo che torna indietro come se niente fosse: tutto l'orrore di quella notte si è già compiuto.

Nel frattempo la polizia si era già scatenata alla ricerca della bimba: nessuno poteva immaginare che a tarda notte sarebbe stata trovata morta in un boschetto a soli 500 metri da dove si erano svolti i festeggiamenti. Mentre tutti ballavano e cantavano, lei moriva per mano di un orco, in un Paese che, nonostante l'inasprimento delle pene, non riesce ancora a debellare il fenomeno degli stupri e degli omicidi contro l'infanzia.
Venerdì 22 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 23-06-2018 10:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-06-23 11:30:24
Castrazione chirurgica direttamente,,
2018-06-23 08:10:47
Ma questi so malati.
2018-06-22 16:56:11
...India
DALLA HOME