Picchiata dal patrigno, bimba di due anni rigurgita. La mamma la lascia soffocare
di Alessia Strinati

Picchiata dal patrigno, bimba di due anni rigurgita. La mamma la lascia soffocare

Soffoca la figlia mentre sta vomitando. La piccola Scarlett Olivia Newsom è stata uccisa da sua madre Sarah Newsom e il fidanzato Joshua Fulbright, entrambi di 24 anni. Il giorno in cui è morta l'uomo l'aveva picchiata tanto forte da farla vomitare e proprio mentre dava di stomaco la mamma l'ha schiaffeggiata facendo in modo che la bimba si strozzasse con il rigurgito.

Leggi anche > Il figlio della compagna rigurgita il latte, 19enne si infuria e soffoca bimbo di 2 mesi



Secondo quanto ricostruito dalle autorità la bambina di appena 2 anni sarebbe prima stata colpita alla testa dal compagno della madre. Un colpo così forte che le ha causato un brutto ematoma e dopo qualche ora ha iniziato a stare male, ad avere convulsioni e a vomitare. La mamma ha assistito prima alla violenza, poi alle crisi della figlia, senza fare nulla fino a quando non si è spazientita e ha iniziato a sua volta a schiaffeggiarla nel tentativo di calmarla.

Scarlett è stata poi portata in ospedale, ma le sue condizioni erano gravissime: la bambina è rimasta 4 giorni attaccata a delle macchine, poi è stata dichiarata la morte cerebrale. I suoi organi sono stati donati e hanno salvato la vita ad altre persone, come riporta anche Metro. La coppia invece è stata arrestata e in attesa di processo. 
Martedì 10 Dicembre 2019, 14:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA