Bambina di tre anni stuprata dal nonno, il papà lo scopre e lo uccide con un'ascia

Bambina di tre anni stuprata dal nonno, il papà lo scopre e lo uccide con un'ascia

Una bambina di tre anni era stata stuprata dal nonno paterno e il papà, dopo averlo scoperto, ha deciso di aggredirlo. Dopo una lunga colluttazione tra padre e figlio, l'anziano è rimasto gravemente ferito ed è morto poco dopo l'arrivo in ospedale.

Leggi anche > Bambina morta a 12 anni dopo l'intervento al femore: «Nella sala operatoria mancava il termometro»
 Pedofilo ucciso in carcere con 71 coltellate: «Tante quanto il numero delle sue vittime innocenti»


L'agghiacciante vicenda è avvenuta lo scorso fine settimana a Orán (Salta), nella zona nord-occidentale dell'Argentina. Come riporta 20minutos.es, il papà della bimba, un 26enne, aveva trovato la figlia in lacrime e sotto choc: la piccola, in stato confusionale, gli aveva indicato le parti intime, che presentavano evidenti lesioni. Quando il papà le ha chiesto chi fosse stato, la bambina ha indicato il nonno di circa 70 anni e questo ha scatenato l'ira del 26enne.



Il papà della bambina si è immediatamente scagliato contro il padre, che viveva insieme alla famiglia del figlio nella stessa casa: l'anziano, nel tentativo di difendersi, ha brandito un'ascia, ferendo il figlio, che però è riuscito a disarmarlo e a colpirlo con la stessa ascia, infliggendogli una ferita molto grave all'altezza del collo. Dopo la colluttazione, i due sono stati trasportati in ospedale: il nonno della bambina è morto appena dopo essere giunto al pronto soccorso, mentre il papà della piccola si trova ancora ricoverato in ospedale e sarà arrestato una volta dimesso. La bambina, invece, è stata affidata ad una struttura pediatrica ma le sue condizioni di salute, a differenza di quelle psicologiche, non preoccupano i medici.
Martedì 15 Ottobre 2019, 18:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA