Balotelli, trovato morto in casa l'amico imprenditore: ucciso con una pugnalata al petto
di Federica Macagnone

Balotelli, trovato morto in casa l'amico imprenditore: ucciso con una pugnalata al petto

  • 628
    share
Una sola coltellata al petto ha messo fine alla sua esistenza. La polizia sta indagando sulla morte dell'imprenditore 29enne Mayowa Ogunbayo, amico del calciatore Mario Balotelli e di diverse stelle della Premiere League, ritrovato senza vita nella sua casa nel complesso di Park Royal, a ovest di Londra.

 
 


Secondo il rapporto della polizia, le forze dell'ordine sono state chiamate poco dopo le 2 di venerdì: quando sono arrivati, l'uomo era in fin di vita ed è stato dichiarato morto poco prima delle tre. Una donna di 21 anni, che era nella casa da 500mila sterline della vittima, è stata arrestata e successivamente rilasciata dietro il pagamento di una cauzione: sarà riascoltata a metà novembre. Secondo Evening Stardard, le forze dell'ordine stanno però percorrendo tutte le piste, compresa quella che prevede la possibilità che l'uomo si sia accoltellato. «È stato dichiarato morto alle 02.57 - si legge nel rapporto della polizia - L'esame post mortem effettuato al Northwick Park Hospital ha confermato che la causa del decesso è stata una singola pugnalata al cuore. Una donna di 21 anni che era sulla scena è stata arrestata per sospetto omicidio ed è stata portata in una stazione di polizia a nord di Londra: è stata rilasciata e sarà riascoltata a metà novembre. L'indagine è ancora in corso».

Mayowa viveva nell'appartamento di lusso con la fidanzata, una ballerina, alla quale aveva chiesto la mano a marzo. Era cresciuto in Nigeria e si era trasferito con la madre e tre sorelle nel Regno Unito per frequentare l'Università del Kent: durante gli studi aveva lavorato in un hotel a cinque stelle e, dopo essersi laureato, aveva fondato una società di intrattenimento che lo aveva portato a frequentare molti personaggi del mondo dello showbiz e dello sport. Era appassionato di auto sportive ed era amico dei calciatori Mario Balotelli e Obafemi Martins, con i quali pubblicava sui social le foto scattate insieme.

«Era un vero gentiluomo - racconta Ayodele Samson, un amico - Amava le persone che lo circondavano ed era molto fedele. Non sceglieva mai le persone da frequentare in base al loro conto in banca. Sognava di crearsi una famiglia, di sposarsi e di fare dei bambini. Era quello che voleva più di ogni altra cosa. Non posso credere che una tale tragedia sia successa proprio a lui». Intanto su Facebook fioccano i post di cordoglio per l'amico scomparso: «È incredibile dover pensare che non ci sei più. È un dolore insopportabile. Riposa in pace fratello».
Mercoledì 25 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 26-10-2017 11:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME