Bagni unisex in una scuola elementare, genitori furiosi: «Le bambine sono imbarazzate, la trattengono fino a casa»
di Simone Pierini

Bagni unisex in una scuola elementare, genitori furiosi: «Le bambine sono imbarazzate, la trattengono fino a casa»

Tornano dalle vacanze, portano i loro bimbi a scuola e scoprono la novità. I bagni sono diventati unisex. È successo nella scuola elementare di Deanesfield, sulla Queens Walk a South Ruislip, nella zona ovest di Londra. Colti di sorpresa dalla decisione dell'istituto scolastico i genitori degli alunni sono furiosi. Non erano stati informati del cambiamento e ora hanno indetto una petizione per forzare la scuola a invertire la rotta. 

Secondo le famiglie alcuni dei bambini sono così imbarazzati dalla condivisione dei servizi igienici che si rifiutano di fare pipì mentre sono a scuola. Ma non è l'unico problema. Un genitore, che ha preferito rimanere anonimo, alla testata giornalista MyLondon ha dichiarato: «Il problema per me non è rendere i bagni unisex, ma il fatto che non abbiano seguito le linee guida secondo cui i servizi igienici unisex devono avere pareti dal pavimento al soffitto. Non l'hanno fatto e ci sono già stati casi di bambini che guardano le bambine in bagno arrampicandosi».

«Le bambine sono costrette a trattenersi fino a quando non tornano a casa - ha aggiunto - il che potrebbe danneggiare i reni. La figlia della mia amica si è trattenuta tutto il giorno perché è così imbarazzata nell'andare in bagno. In realtà non è giusto per i bambini»

Un portavoce della scuola elementare di Deanesfield, contattato da MyLondon, ha dichiarato: «Comunicheremo con i nostri genitori sulle modifiche apportate ai servizi igienici della scuola il più presto possibile. Nel frattempo, se i genitori hanno qualche preoccupazione per i loro bambini, il personale è qui per fornire supporto».
Giovedì 12 Settembre 2019, 20:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA