Viaggi, l'Austria riapre le frontiere con Germania e Repubblica Ceca ma frena con l'Italia

Viaggi, Italia a rischio isolamento: l'Austria non riapre le frontiere, ma con Germania e Repubblica Ceca sì

L'Italia rischia un vero e proprio isolamento internazionale sul fronte dei viaggi all'estero. All'orizzonte si intravede una politica di accordi bilaterali, anche all'interno dell'Unione europea, che rischia di penalizzare il nostro Paese e tagliarlo dai flussi turistici. E non solo a causa dei canali preferenziali che aprirebbero le porte della Croazia per l'estate a Germania, Austria e Repubblica Ceca. Oggi a frenare è anche l'Austria. «In alcuni Paesi, come l'Italia e la Spagna, sono ancora in vigore limitazioni agli spostamenti interni. Per questo motivo la chiusura dei confini per i viaggiatori potrà durare un pò di più».

Lo ha detto la ministra del Turismo austriaco Elisabeth Koestinger. «Tutto dipenderà dai tassi d'infezione», ha aggiunto l'esponente del partito popolare in un'intervista alla radio Orf, prospettando invece la riapertura tempestiva dei confini verso la Repubblica Ceca, Slovacchia e Germania. Koestinger ha confermato che dal 15 maggio il traffico transfrontaliero verso la Germania sarà facilitato per motivi di lavoro e per visite di familiari, mentre dal 15 giugno, «in caso di andamento positivo dei dati», i confini tra Austria e Germania dovrebbero definitivamente riaprire.

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 13 Maggio 2020, 10:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA