Attacca un nido di tartarughe marine: arrestata una 41enne, rischia cinque anni di carcere
di Domenico Zurlo

Attacca un nido di tartarughe marine: arrestata una 41enne, rischia cinque anni di carcere

Usando un bastone di legno come arma, ha attaccato un nido di tartarughe marine, con aria bellicosa: è successo a Miami Beach, dove una donna di 41 anni, Yaqun Lu, è stata arrestata dopo aver assaltato le tartarughe calpestandone il nido con i piedi, in un’area delimitata con un nastro giallo proprio per proteggere i cuccioli.

India, il caldo fa una strage: 78 morti in due giorni. «Temperature ferme a 45 gradi»

La donna dovrà ora affrontare le accuse legate allo US Endangered Species Act del 1973, secondo cui è un reato danneggiare o attaccare le tartarughe marine o i loro piccoli: fortunatamente l’atto della Lu non ha provocato danni al nido o alle uova, scrivono i media americani, ripresi dal quotidiano britannico Independent. La donna rischia fino a cinque anni di prigione.



La Florida è lo Stato in cui ci sono più tartarughe marine: il 70% di queste in tutta l’America si riproduce infatti proprio in Florida in questi mesi, quando tra marzo e ottobre è in atto la nidificazione. Sono migliaia le tartarughe che depongono le uova in alcune buche, per poi coprire le buche stesse con la sabbia per proteggerle dai predatori, o dalle donne come Yaqun Lu, cittadina cinese che vive nel Michigan.
Lunedì 17 Giugno 2019, 19:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA