Arca di Noè, il parco tematico dedicato al cristianesimo fondamentalista: «Per essere assunti bisogna ripudiare l'omosessualità»

Arca di Noè, il parco tematico dedicato al cristianesimo fondamentalista: «Per essere assunti bisogna ripudiare l'omosessualità»

Ark Encounter, il parco tematico multimilionario e monumento al cristianesimo fondamentalista il cui fulcro è una gigantesca replica dell'Arca di Noè, ha citando in giudizio le sue compagnie di assicurazione per i danni causati dalla pioggia sulla proprietà. Lo riporta l'Indipendent.

La compagnia, Crosswater Canyon, sta cercando di recuperare ciò che si dice siano danni per un milione di dollari, oltre a spese e costi legali e una quantità non specificata di danni punitivi. La vicenda è finita nel mirino dei media locali che hanno ironizzato sul fatto. Anche gli atei americani hanno commentato su Twitter. Questo particolare capitolo inizia nel 2017, quando arrivarono le piogge nel nord del Kentucky. 

Alla fine il parco è stato oggetto di una "significativa frana". Il parco a tema ha riportato i danni materiali alle compagnie assicurative. Ma le compagnie di assicurazione hanno negato le richieste di risarcimento.

L'ACLU e altri gruppi hanno affermato che il parco non avrebbe dovuto beneficiare di sussidi statali e locali a causa delle sue pratiche di assunzione discriminatorie. Come condizione di impiego, il personale del museo e dell'arca di 900 persone, inclusi 350 lavoratori stagionali, deve firmare una dichiarazione di fede che rifiuta l'evoluzione e dichiara di frequentare regolarmente la chiesa e considera l'omosessualità un peccato.
 
Sabato 25 Maggio 2019, 17:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA