Antonio Megalizzi in coma: «Condizioni irreversibili». I medici: «48 ore per decidere se staccare la spina»

di Simone Pierini
«Siamo venuti con spirito cristiano e umano per portare la nostra solidarietà alla famiglia di Antonio Megalizzi. Abbiamo incontrato la mamma che ha avuto indicazioni dai medici che la situazione è irreversibile, lei è disperata e molto provata». Lo ha detto all'ANSA l'eurodeputato della Lega, Mario Borghezio, all'uscita dell'ospedale di Strasburgo dove è ricoverato il giovane giornalista Antonio Megalizzi rimasto gravemente ferito nella sparatoria dell'altro ieri. Con Borghezio c'era anche l'europarlamentare Oscar Lancini. L'appello del padre della fidanzata del ragazzo: «Stiamo cercando di trovare un luminare che possa andare a Strasburgo e salvare Antonio».

La fidanzata Luana in lacrime: «Non fatemi parlare»​

L'italiano ferito a Strasburgo «non è operabile, proiettile vicino alla spina dorsale»



«Antonio è ricoverato al reparto di chirurgia d'urgenza al terzo piano dell'ospedale Hautepierre», ha spiegato Borghezio sottolineando di avere «confortato la mamma perchè i miracoli esistono» anche se i medici hanno fatto sapere che il ragazzo è inoperabile. Lei piangendo ha detto che ormai c'è solo «da aspettare, i medici sono stati chiarissimi al riguardo», ha riferito l'europarlamentare. 

«I medici si sono presi 48 ore per valutare le condizioni di Antonio». Lo ha detto all'ANSA Danilo Moresco, padre di Luana, la fidanzata di Antonio Megalizzi. «Sono stato ieri sera in ospedale a Strasburgo, la situazione è stabile, stazionaria. Antonio è in coma farmacologico. Non è cambiato nulla nelle ultime ore. Confermo che 
Antonio è stato colpito alla testa da un proiettile ma non sono riuscito a capire bene dove, perché è bendato e ha solo il viso scoperto»
, ha spiegato Moresco.

«Stiamo cercando di trovare un luminare, che possa andare a Strasburgo e salvare Antonio. Ce la metterò tutta per mettere insieme il massimo: ci vorrebbe un'équipe di specialisti che possano andarlo a valutare». Ha aggiunyo all'Adnkronos Danilo Moresco, il padre di Luana, la fidanzata di Antonio Megalizzi, il giornalista 29enne, gravemente ferito nell'attentato terroristico di Strasburgo. «Abbiamo bisogno di trovare persone molto qualificate», ha aggiunto precisando che comunque anche i medici dell'ospedale di Strasburgo sono molto «qualificati e disponibili» però è normale noi vogliamo fare il massimo. «È naturale, sentirò anche la famiglia» per capire che ne pensano, ha concluso. 

Nel frattempo è salito a tre il bilancio ancora provvisorio delle vittime dell'attacco di due sere fa al mercatino di Natale a Strasburgo Lo riferisce la prefettura in una nota, mentre una quarta persona è in stato di morte celebrale. I feriti sono 13, dei quali quattro versano ancora in condizioni gravi.

«Avevano lasciato da poco il Parlamento europeo in taxi per andare nel centro di Strasburgo in quella tragica serata. Poco prima di lasciare la vettura e pagare l'autista si sono visti puntare un'arma da un uomo che ha gridato loro 'fuori, fuorì. Sono stati momenti di panico per i quattro italiani amici del mio collegio, in visita al Pe, che hanno avuto un incontro ravvicinato con l'attentatore. Erano due donne e due uomini che sono rimasti terrorizzati». Lo racconta all'ANSA l'europarlamentare di Forza Italia, Giovanni La Via, spiegando che i quattro connazionali si sono poi recati alla gendarmeria per deporre.
Giovedì 13 Dicembre 2018, 12:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA