Antonio Megalizzi in coma. L'italiano ferito a Strasburgo «non è operabile, proiettile vicino alla spina dorsale»

Sono gravi le condizioni di Antonio Megalizzi: il giornalista italiano rimasto ferito nella sparatoria a Strasburgo è in coma e non è operabile a causa della posizione in cui si è bloccato il proiettile che lo ha colpito. «Da quello che si è capito Antonio è in coma e non si può operare per la posizione gravissima del proiettile che è arrivato alla colonna alla base del cranio, vicino alla spina dorsale». Lo ha detto Danilo Moresco, il padre della fidanzata di Antonio Megalizzi, ferito nell'attentato a Strasburgo. Moresco ha aggiunto di aver avuto queste informazioni dalla famiglia, già arrivata in ospedale: «Non ho altre informazioni, spero di arrivare al più presto per vedere di persona».

Antonio Megalizzi, la fidanzata Luana in lacrime: «Non fatemi parlare»


Antonio Megalizzi è un giovane giornalista che lavora per la testata radiofonica Europhonica, emittente che fa parte del network delle radio universitarie. A dare per primo notizia del ferimento è stato l'onorevole Brando Benifei (Pd), che ha scritto:
«Ho notizia purtroppo di un giovane giornalista radiofonico italiano che conosco fra i feriti, spero non grave».

Strasburgo, attentato al mercatino di Natale: tre morti, tra i feriti un italiano. Killer ferito in fuga Video



Antonio Megalizzi, 28 anni, è originario di Trento. Ha studiato all’Università di Verona prima e all’European and International Studies di Trento poi. La radio, per cui Megalizzi è stato selezionato per formare la prima redazione europea, si pone l’obiettivo di raccontare l’Europa attraverso la voce degli studenti universitari. Quando si tiene la plenaria del Parlamento Europea, una volta al mese, Europhonica trasmette in diretta da Strasburgo.

 
 


Ieri sera, tramite un tweet, la redazione di Europhonica ha reso noto che «lo staff italiano di Europhonica attualmente a Strasburgo è rimasto coinvolto nell'incidente». «I nostri colleghi italiani sarebbero fuori pericolo - si legge ancora nel tweet -. Vi terremo aggiornati».

Europhonica è il progetto internazionale promosso da RadUni (l'associazione italiana operatori radiofonici universitari) insieme alle radio universitarie di Francia, Spagna, Portogallo e Germania. Il suo obiettivo è raccontare l'Europa attraverso gli occhi degli studenti universitari, selezionati per la prima redazione radiofonica europea. Una volta al mese, in concomitanza con la plenaria del Parlamento Europea, Europhonica trasmette in diretta da Strasburgo.


 
Mercoledì 12 Dicembre 2018, 10:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA