Annega bimbo di 6 mesi in un secchio: "Mi disturbava, volevo fare sesso con sua madre"

Annega bimbo di 6 mesi in un secchio: "Mi disturbava, volevo fare sesso con sua madre"

  • 10,2 mila
    share
Annega un bimbo di 6 mesi per poter fare sesso con la madre senza essere "disturbato". Mandla Chauke, 30 anni, di Pretoria, in Sudafrica, è stato condannato all'ergastolo dopo aver compiuto il terribile omicidio: l'uomo infatti ha ucciso il figlio della sua compagna annegandolo in un secchio di urina.



«Volevo solo fare sesso con lei, il piccolo ci infastidiva», ha dichiarato l'uomo in tribunale, come riporta la stampa locale. Il giudice è stato fermo nella sua decisione, aggiungendo che la sua condanna deve essere un esempio per tutto il paese che non vuole tollerare in alcun modo nessuna forma di violenza nei confronti di donne o bambini.

I fatti risalgono al 2015 quando l'uomo ha immerso il piccolo nel secchio di urina poggiandogli sopra un secchio d'acqua per non farlo venire a galla. La mamma del bambino ha chiamato la polizia che il giorno dopo ha ritrovato il corpicino ormai privo di vita. Inizialmente l'uomo ha negato le accuse, dicendo di aver solo nascosto il cadavere e che il bambino era in realtà morto da prima, poi però ha confessato spiegando le motivazioni del suo gesto. 
Giovedì 22 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-02-26 15:01:31
no animale, orco o mostro, pero almeno ha l'ergastolo, se stava in Italia il premio
2018-02-24 15:38:47
animale
DALLA HOME