Alibaba, il fondatore Jack Ma riappare dopo due mesi: il videomessaggio ai cinesi

Alibaba, il fondatore Jack Ma riappare dopo due mesi: il videomessaggio ai cinesi

Per due mesi si erano perse le tracce di Jack Ma, ma il fondatore di Alibaba è riapparso in un videomessaggio distribuito dai media statali cinesi. Nel filmato il 56enne si rivolge a 100 insegnanti nelle zone rurali. Ma ha anche annunciato l'intenzione di impegnarsi in attività filantropiche, più di quanto abbia fatto prima. «In questi giorni ho imparato e riflettuto insieme ai miei colleghi. Adesso siamo ancora più determinati a dedicarci all'educazione e alla beneficenza», ha detto Ma nel suo discorso a un evento annuale organizzato dalla sua fondazione.

 

Leggi anche > Inauguration Day, per Joe Biden parata di stelle e cerimonia pop: da Lady Gaga a J-Lo e Tom Hanks

 

Alibaba e il giallo

Il fondatore del colosso online non aveva fatto apparizioni pubbliche dalla fine di ottobre, dopo aver criticato aspramente i regolatori cinesi in un discorso. In seguito ci sono state speculazioni sulla sua scomparsa. All'inizio di novembre, le autorità cinesi hanno interrotto un'offerta pubblica iniziale (Ipo) pianificata della controllata finanziaria di Alibaba Ant Group, adducendo modifiche legali. Era stata annunciata come la più grande Ipo di tutti i tempi. A dicembre, i regolatori cinesi hanno lanciato un'indagine Antitrust su Alibaba Group, per «un presunto comportamento monopolistico».

 

Il volo in borsa

Alibaba vola alla Borsa di Hong Kong dove chiude gli scambi guadagnando l'8,5%, a 265 dollari di Hk: il rally sui titoli del colosso dell'e-commerce è stato innescato dalla riapparizione in pubblico di oggi del fondatore Jack Ma, in una conferenza online con un centinaio di insegnanti nelle aree rurali. In questo modo, Ma ha interrotto l'assenza da eventi pubblici di oltre 2 mesi dopo che il suo impero internet, tra la fintech Ant Group e la stessa Alibaba, è finito a inizio novembre nella stretta dei regolatori di Pechino.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Gennaio 2021, 17:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA