Aereo, niente distanziamento sociale a bordo: la denuncia social dei passeggeri del volo Madrid-Francoforte Lufthansa

video
Distanziamento sociale questo sconosciuto: almeno in aereo. Così sembra dalle foto-denuncia pubblicate su Facebook da Giulia Morello e rilanciate dal profilo social di Italiani a Madrid, come rivela leggo.it. Un aereo della compagnia Lufthansa in partenza da Madrid per Francoforte stracolmo e senza alcuna norma di distanziamento.



Ecco la denuncia social, un racconto circostanziato e molto dettagliato, corredato con foto che parlano da sole: "Ho preso un volo Lufthansa Madrid-Francoforte e queste sono le condizioni in cui ci siamo trovati. Aereo completamente pieno, nessuna distanza di sicurezza, e alcuni senza mascherina obbligatoria. Quando l’ho fatto notare all’hostess ho dovuto insistere per farle fare il suo lavoro e dire di mettere le mascherine, che sono state messe in modo incorretto sotto il naso, o non sono state messe proprio. Arrivati, tutti si sono ammassati nei corridoi e abbiamo preso un bus che pur non essendo pieno non aveva nessuna indicazione sulle distanze e quindi la gente si è ammassata all’entrata rendendo impossibile a chi saliva di rispettare le misure di sicurezza. Questo volo mi è costato 400 euro e l’ho preso perché la Lufthansa ha sempre assicurato di far viaggiare I propri clienti in tutta sicurezza specialmente in questo periodo, invece mi sono trovata stivata e assolutamente non al sicuro, a questo punto potrebbero riaprire i voli Ryanair! Sono assolutamente allibita e arrabbiata perché queste condizioni di viaggio non sono a norma, non sono sicure, e mi sento presa in giro visto che è stato assicurato altro. Condivido questa esperienza per tutti quelli come me che stanno cercando di tornare nel proprio paese di residenza, per favore fate girare, io scriverò alla Lufthansa comunque per lamentarmi, perché è assolutamente impossibile che queste condizioni di volo siano accettabili. Io ho sempre rispettato tutte le norme e sono state due mesi in casa, per poi essere messa a rischio da una compagnia che aveva assicurato altro. Spero che questo post vi sia di aiuto per capire come sono realmente le condizioni dei voli della Lufthansa, almeno da Madrid".

Un problema concreto in Spagna, ma non solo. Iberia, come rivela El Mundo, sostiene di aver lanciato "tutte le iniziative necessarie e necessarie per proteggere clienti e dipendenti". Tra questi, l' uso obbligatorio delle maschere a bordo sia per i passeggeri che per gli equipaggi, imposto anche dal Ministero dei trasporti. Lasciare il sedile centrale vuoto sugli aeroplani non è così chiara come norma adottata. Iberia non lo ritiene necessario, poiché sarebbe sufficiente una disinfezione completa secondo i protocolli e la maschera. In realtà, non è l'unica compagnia aerea che richiede quest'ultima. Anche altri come Air France, KLM, Lufthansa o American Airlines devono trasportarlo. Alcuni addirittura come Emirates offrono ai loro passeggeri un test per il coronavirus prima dell'imbarco. La distanza sociale di due metri durante i voli è un'altra storia. Inoltre, l'industria aerea, con l'Associazione internazionale dei trasporti aerei (IATA) all'avanguardia, così come Airbus , garantisce che non sia necessario bloccare il sedile per ottenere una maggiore sicurezza , poiché l'aeromobile offre caratteristiche specifiche rispetto ad altri. mezzi di trasporto che riducono il rischio di contatto.

SISTEMA DI CIRCOLAZIONE DELL'ARIA

Uno dei più importanti è il sistema di circolazione dell'aria all'interno della cabina di un aereo, poiché viene rinnovato al massimo ogni due o tre minuti grazie all'utilizzo di filtri HEPA ( aria particellare ad alta efficienza ), che eliminano tutti i tipi di virus e batteri con un'efficacia del 99,99% , secondo i dati che Shuffles IATA. In effetti, è lo stesso sistema che funziona nelle sale operatorie . Di seguito, puoi vedere in questo video di Iberia come l'aria circola all'interno degli aerei . L' Unione europea inoltre non ritiene necessario lasciare vuoto il sedile centrale dell'aeromobile, ma raccomanda di ridurre il numero di persone in qualsiasi forma di trasporto, sia in aereo, treno o autobus, nonché di eliminare le vendite a bordo e acquistare i biglietti solo per Internet quando possibile. Dalla IATA commentano che se dovessero lasciare la sede del mezzo gratuito, il prezzo dei voli aumenterebbe di oltre il 54% , il che significherebbe la fine delle compagnie low cost. "Le compagnie aeree stanno lottando per sopravvivere. La rimozione del sedile di mezzo aumenterebbe i costi e l'era dei viaggi a buon mercato finirebbe", ha dichiarato Alexandre de Juniac, direttore generale della IATA. Condividi l'opinione Alan Joyce, direttore esecutivo della compagnia aerea australiana Qantas , che definisce "economicamente irrealizzabile" per mantenere la distanza di sicurezza sulle rotte nazionali. " Anche se il posto centrale fosse lasciato vuoto, ci sarebbero 60 centimetri di distanza, non 1,5 metri , come indicato dalle regole per la distanza fisica. Se questo sarà applicato, avremo meno persone sugli aerei e i prezzi saranno molto alti " , ha detto il Rete televisiva australiana ABC. Inoltre, ha sottolineato che non vi sono prove di trasmissione del coronavirus durante i voli, poiché il sistema HEPA è efficace.

 
 

RIDUZIONE DEL NUMERO DI VOLI

Se il numero di passeggeri sui voli è stato ridotto, è stato perché, durante queste ultime settimane di confino, il traffico aereo è stato ridotto del 95% , consentendo quella distanza di sicurezza richiesta dai passeggeri. Ciò nonostante, le compagnie hanno effettivamente rafforzato le misure di igiene e prevenzione contro Covid-19, aumentando le misure di igiene e disinfezione , usando maschere e gel, riducendo i movimenti all'interno dell'aereo e, in alcuni casi, prendendo la temperatura corporea dei passeggeri. e l'equipaggio prima di salire a bordo di un aereo. Aziende come Iberia stanno anche disinfettando in modo speciale le superfici (braccioli, tavoli pieghevoli, portabagagli ...), i servizi igienici ( sedile del water , pulsante della cisterna, armadio, pomello della porta, rubinetti ...) e gli spazi dell'equipaggio. , luoghi in cui è concentrato il maggior numero di germi . Allo stesso modo, l'offerta è stata modificata e semplificata per ridurre i contatti, eliminando riviste, menu, cataloghi, servizi di bordo su voli a corto e medio raggio e la vendita di prodotti.

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Maggio 2020, 23:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA