Adolescente ha le mestruazioni in classe e si macchia: per la vergogna si toglie la vita a casa
di Alessia Strinati

Adolescente ha le mestruazioni in classe e si macchia: per la vergogna si toglie la vita a casa

Ha il ciclo e la divisa si sporca durante la lezione. Un "incidente" piuttosto comune, per cui non dovrebbe esserci nulla di cui vergognarsi, ma una ragazza si è tolta la vita proprio per il forte disagio provato di fronte ai suoi compagni. Una giovane kenyana, infatti, dopo aver macchiato la divisa scolastica è tornata a casa e si è tolta la vita nella sua cameretta.

Leggi anche> Assorbenti, allarme rischio choc tossico

La morte di questa giovane ha causato numerose proteste da parte dei genitori in Kenya. Nel paese africano è stata recentemente approvata una legge che prevede la distribuzione gratuita di assorbenti all'interno delle scuole, ma per diversi motivi non è ancora stata messa in pratica. Se probabilmente la giovane avesse potuto usare un tampone non si sarebbe sporcata e magari sarebbe ancora viva.

La mamma della ragazzina ha infatti spiegato al quotidiano The Daily Nation, che la figlia non aveva un assorbente con sé e quando è stato notato che si era macchiata è stata invitata a uscire dalla classe. Quando è tornata a casa ha raccontato tutto ai suoi genitori, poi è andata a pulirsi, ma è stato a quel punto che ha deciso di togliersi la vita
Ultimo aggiornamento: Giovedì 12 Settembre 2019, 18:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA