Adescavano minorenni su internet, poi le stupravano in branco: fermati i tre "mostri", il più giovane ha 16 anni

Adescavano minorenni su internet, poi le stupravano in branco: fermati i tre "mostri", il più giovane ha 16 anni

Ha fatto molto scalpore in Germania il caso di un branco di giovani, tra i 16 e i 23 anni, che adescava studentesse minorenni su internet, per poi abusarne in gruppo. Il copione di questa agghiacciante storia di violenza su delle ragazzine si è ripetuto in almeno sei casi, nella Ruhr, ad Essen e Gelsenkirchen, nel Nordreno-Westfalia.

La dinamica dei fatti è stata resa nota oggi dalla polizia di Essen, dopo aver fermato tre dei presunti colpevoli, che ora si trovano in custodia cautelare. Il sistema di adescamento e la violenza aveva una sua procedura stabilita e ricorrente, hanno spiegato gli inquirenti. Prima si cercava di guadagnare la fiducia della ragazza finita nel mirino, convincendola, tramite social, ad un incontro diretto.

All'appuntamento si presentava uno dei giovani, che veniva poi raggiunto in un secondo momento dai compagni. A quel punto si convinceva la ragazza a fare un giro in auto e con una scusa le si sottraeva il cellulare, in modo da renderla inoffensiva. Nell'ultimo passaggio, infine, si portava la vittima in un posto isolato, dove la si costringeva a rapporti sessuali.

Gli inquirenti sono sulle tracce di un quarto soggetto, mentre per il 16enne del gruppo si sta procedendo per vie diverse data la minore età. Ad ora la polizia è venuta a conoscenza di 6 casi, uno di questi è stato denunciato in prima persona da una ragazza di 16 anni che aveva subito lo stupro.

Mercoledì 14 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-15 16:40:26
indovinate la nazionalità??
DALLA HOME