«Accuse di bullismo da 45 colleghi»: la scienziata anti-cancro si dimette e perde 3,5 milioni di fondi
di Domenico Zurlo

«Accuse di bullismo da 45 colleghi»: la scienziata anti-cancro si dimette e perde 3,5 milioni di fondi

Una delle più famose scienziate inglesi, che lavora da anni nella lotta al cancro, si è dimessa dai suoi incarichi dopo una lettera con accuse di bullismo: Nazneen Rahman, oncologa, è stata accusata con una lettera firmata da 45 colleghi, attuali ed ex, e ha dovuto lasciare i suoi incarichi all'Icr (Institute of Cancer Research) di Londra.

Colpo di fulmine sull'aereo: «Aiutatemi a trovare quel ragazzo». L'appello conquista Twitter

E oltre al danno, la scienziata ha dovuto subìre anche una beffa tremenda. Questo "scandalo" le ha fatto perdere ben 3,5 milioni di sterline di fondi per la ricerca che le erano stati messi a disposizione dal Wellcome Trust, ente benefico che finanzia la ricerca da quasi cento anni nel Regno Unito.



Rahman - riporta la stampa inglese - è il primo scienziato ad essere sanzionato in base alle nuove regole anti-bullismo stabilite proprio dal Wellcome Trust. «Sappiamo che l'indagine indipendente dell'Icr ha ritenuto che alcune delle accuse fossero abbastanza gravi da giustificare un'audizione disciplinare - sottolinea in una nota il Wellcome Trust - La professoressa Rahman ha scelto di dimettersi prima e l'udienza disciplinare non ha avuto luogo». 

Sabato 18 Agosto 2018, 20:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA