Abbandona la figlia disabile tra immondizia ed escrementi: 13enne muore di sepsi
di Alessia Strinati

Abbandona la figlia disabile tra immondizia ed escrementi: 13enne muore di sepsi

Abbandonata tra la spazzatura e i suoi stessi escrementi. Così è morta Brianna Gussert, una ragazzina britannica di 13enne affetta da una grave disabilità. L'adolescente, lasciata in completo stato di abbandono dalla madre, ha contratto una grave sepsi che l'ha uccisa in pochi giorni.

Bimbo disabile dopo il parto «per colpa dei medici»: alla famiglia un milione di euro di risarcimento



Secondo quanto riporta la stampa locale, la 13enne avrebbe contratto l'infezione nella sua casa di Appleton dove viveva. La madre, Nicole, è stata arrestata con l'accusa di abbandono di minore e conseguente morte. Ad allertare i sanitari è stata la stessa donna, che ha notato nella figlia qualcosa che non andava, ma quando i paramedici sono giunti sul posto hanno visto che la ragazzina viveva tra la sporcizia, con il pannolino pieno di escrementi. Tutto l'ambiente della casa era malsano: rifiuti a terra, cibo in decomposizione, feci per casa e moltissimi insetti.

Brianna non era in grado di camminare sola, non era capace di nutrirsi o di parlare, per questo la mamma si sarebbe dovuta prendere cura di lei, invece la piccola era abbandonata a se stessa. La donna non ha saputo dire da quanto tempo non cambiava il pannolino alla piccola e ha giustificato lo stato di abbandono dicendo di essere stanca di prendersi cura della figlia. Ora è in attesa di processo, ma rischia fino a 60 anni di carcere. 
Giovedì 14 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME