Turista Usa strangolata con un pareo rosa, dopo 9 mesi la verità
di Federica Macagnone

Turista Usa strangolata con un pareo rosa, dopo 9 mesi la verità

Appena pochi giorni prima di sparire aveva scritto alla madre: «Qui ho trovato il Paradiso». Non sapeva che a Panama, dove era andata in vacanza, avrebbe trovato la morte durante un'escursione nei luoghi che tanto l'avevano affascinata.

 

Catherine Johannet, 23enne americana laureata alla Columbia University, fu data per dispersa il 2 febbraio scorso: tre giorni più tardi fu trovata morta in un sentiero vicino alla costa di Isla Bastimento, uccisa da un killer con il suo pareo rosa da spiaggia. Subito dopo l'omicidio vennero fermate otto persone ritenute sospette, ma per arrivare a identificare l'assassino ci sono voluti quasi nove mesi, durante i quali la polizia ha condotto indagini di ogni tipo.

Martedì le autorità hanno annunciato di aver arrestato quattro giorni prima un 17enne originario del luogo dove fu trovato il cadavere di Catherine. La ragazza, che aveva trascorso un anno in Vietnam per insegnare letteratura inglese, era nota per la sua passione per i viaggi e le avventure. Come raccontano Alice Medalia e Chris Johannet, i genitori, Catherine aveva in programma una visita in Antartide.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Ottobre 2017, 22:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA