Scandalo a luci rosse a Londra: materiale porno nel computer del vice di Theresa May

Londra, materiale pornografico nel computer del vice di Theresa May

Materiale pornografico nel computer del braccio destro di Theresa May. Continua a infuriare la bufera dello scandalo molestie nella politica britannica e in particolare fra i Tories. Nuove accuse sono emerse sul vice (de facto) della premier Theresa May, il segretario di Stato Damian Green, dopo che il Sunday Times ha rivelato che nel 2008 è stato trovato materiale pornografico «estremo» sul suo computer negli uffici del Parlamento di Westminster. A dirlo al domenicale è stato l'ex vice comandante della Met Police, Bob Quick, che aveva visto i file a luci rosse nel corso di una indagine riguardante alcuni leaks (fughe di informazioni) governativi nei quali Green era stato coinvolto.

Lui nega tutto ma queste nuove accuse si aggiungono a quelle precedenti sulla frequentazione di un sito per scambisti. Inoltre un deputato conservatore, Daniel Poulter, ex sottosegretario, è stato deferito alla commissione d'inchiesta interna del partito per molestie nei confronti di almeno tre colleghe deputate.


Ultimo aggiornamento: Domenica 5 Novembre 2017, 16:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA