Fa il vaccino contro il Papilloma virus e muore a 19 anni, l'allerta in un documentario: "Decine di casi simili"
di Alessia Strinati

Fa il vaccino contro il Papilloma virus e muore a 19 anni, l'allerta in un documentario: "Decine di casi simili"

Va in coma dopo aver fatto il vaccino contro l'HPV e muore due settimane dopo il ricovero. Jasmin Soriat, 19 anni, una studentessa di Vienna, è morta dopo aver fatto un richiamo per il vaccino contro l'HPV, un virus molto pericoloso che è considerata la prima causa di cancro all'utero.




Il caso di Jasmin, morta per complicazioni cardiache dopo aver subito danni neurologici a seguito del vaccino, non è il primo, almeno secondo alcuni testimoni che hanno preso parte alle riprese di un documentario. Pare che siano diverse le ragazze in tutto il mondo che sono morte, o hanno appunto avuto danni permanenti di natura nerologica, a seguito della somministrazione di questo vaccino. Un documentario mostra casi simili a quello della 19enne viennese e definisce le giovani morte a seguito di questo vaccino "vergini sacrificali".

Sebbene ci siano stati diversi caso però la comunità medica ha sempre negato una correlazione tra le patologie sviluppate delle ragazze e il vaccino; inotre, non ci sarebbero prove sufficienti per dimostrare il contrario. Secondo quanto riporta il Daily Mail, altri esperti sostengono però che non ci sia prova che il virus causi il cancro all'utero e di conseguenza il vaccino sarebbe inutile e anche pericoloso. Un dibattito molto acceso e attuale quello sui vaccini, che in questo caso sembra espandersi a livello internazionale.

Nel caso di Jasmin ben due autopsie non sono state in grado di svelare con certezza la causa della morte, data la sua storia medica e lo stato di salute, sembra che l'unica motivazione sia da attribuire al vaccino, ma la comunità medica tiene a precisare che non si hanno prove scientifiche.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Settembre 2017, 09:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA