Turismo 4.0: nasce Fly, il chatbot che assiste i viaggiatori con l’Intelligenza Artificiale

Turismo 4.0: nasce Fly, il chatbot di Aeroporto di Palermo che assiste i viaggiatori con l’Intelligenza Artificiale

Si chiama Fly l’assistente virtuale realizzato per GES.A.P. SpA, società di gestione dell’Aeroporto Internazionale “Falcone Borsellino” di Palermo, da Citel Group, System Integrator di Napoli che da 20 anni offre soluzioni di Intelligenza Artificiale e servizi innovativi per la transizione digitale di aziende ed enti della Pubblica Amministrazione. Ai viaggiatori che transitano nell’aeroporto palermitano, Fly garantisce assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, rispondendo in tempo reale alle loro richieste e offrendo informazioni utili, tra cui quelle turistiche, un comparto che sta puntando sulla ripresa, dopo lo stop senza precedenti dettato dall’emergenza Covid-19. Anche per questo, le due società si sono impegnate a rendere disponibile Fly proprio all’inizio del periodo estivo; un contributo fattivo alla ripresa e un modo per accogliere in modo innovativo i turisti che decideranno di visitare la bellissima isola italiana.

 

 

“Siamo orgogliosi di aver sviluppato un chatbot a servizio della promozione del turismo siciliano, in un momento storico che necessita il contributo di tutte le competenze e le soluzioni possibili per favorire la ripresa, in sicurezza, di un settore duramente colpito dalla pandemia” spiega Valerio D’Angelo, CEO di Citel Group “La digitalizzazione e l’Intelligenza Artificiale offrono un potenziale di sviluppo enorme e soluzioni come Fly costituiscono uno risorsa preziosa, non solo per fornire informazioni precise e dati accurati, indispensabili nel contesto attuale, ma anche per migliorare il livello di soddisfazione dei viaggiatori”. Grazie alle competenze in ambito Intelligenza Artificiale di Citel Group, il chatbot è in grado di gestire richieste scritte e vocali, in italiano e in inglese, simulando l’interazione umana in conversazioni di messaggistica istantanea per fornire supporto agli utenti che necessitano informazioni sullo stato e gli orari dei voli, i collegamenti con la città, ma anche sui protocolli anti Covid per viaggiare in sicurezza e i servizi messi a disposizione dall’aeroporto, come l’esecuzione di tamponi rapidi gratuiti nella “Covid test area”.

 

 

Disponibile sul sito aeroportodipalermo.it, Fly coniuga innovazione digitale e ottimizzazione di tempo e risorse per facilitare i viaggiatori, non solo durante il transito aeroportuale, ma anche nella scoperta delle bellezze di Palermo e delle principali attrazioni del territorio locale. Un vero e proprio tourist assistant virtuale che, tramite le funzionalità avanzate di ricerca e geolocalizzazione, contribuisce a dare ulteriore spinta al rilancio del turismo in Sicilia, fra le destinazioni predilette dai turisti italiani e internazionali anche grazie alle 64 rotte internazionali e 27 nazionali dell’Aeroporto Falcone e Borsellino che collegano l’isola. Citel Group è stata la prima azienda in Italia a sviluppare chatbot interamente basati su vocabolario italiano, per migliorare e rendere più fluida e precisa l’interazione con gli utenti, nonché la prima a realizzare e promuovere un chatbot per uno scalo aeroportuale, con il lancio di NapAssistant per l’aeroporto di Napoli nel 2018. Ora, con Fly, l’azienda ha rafforzato ulteriormente la sua offerta, implementandone le potenzialità e dotando l’Aeroporto di Palermo di una tecnologia di Intelligenza Artificiale avanzata, a prova di Turismo 4.0.


Ultimo aggiornamento: Domenica 6 Giugno 2021, 18:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA