Ryanair, che effetti avrà dalla Brexit? O'Leary rassicura: «Nessun problema per i nostri voli»

Ryanair, che effetti avrà dalla Brexit? O'Leary rassicura: «Nessun problema per i nostri voli»

Brexit, quali saranno gli effetti sui voli della Ryanair? Se lo chiedono in tanti soprattutto tra i viaggiatori e i clienti abituali della compagnia irlandese. Ma il Ceo di Ryanair Eddie Wilson, in questi giorni in cui si fa strada l'ipotesi di una "hard Brexit", ovvero una Brexit senza accordo, ha rassicurato: «Abbiamo le necessarie certificazioni», ha detto, ribattendo a chi gli ha chiesto un confronto col caso del fallimento del tour operator britannico Thomas Cook, che si tratta in quel caso di «un vecchio modello di business, in cui la presenza sul territorio di tutte le agenzie di viaggio non ha aiutato per i costi». 

Leggi anche >  Uragano Lorenzo, ultimi aggiornamenti: ecco gli effetti sull'Italia

Con la Brexit, afferma Wilson, non ci saranno problemi per i voli Ryanair in Gran Bretagna e nemmeno per quelli tra Gran Bretagna e Irlanda. Il patron di Ryanair Michael O'Leary, a sua volta, che non ha mai nascosto le sue posizioni contrarie alla Brexit, ha ribadito gli stessi concetti, nonostante fino a pochi mesi fa la pensasse in maniera radicalmente diversa (era arrivato a parlare di stop di due o tre settimane dei voli Ryanair in caso di hard Brexit). «Non credo che la Brexit avrà ripercussioni sulla nostra attività», ha detto O'Leary in un'intervista all'agenzia Reuters.


Giovedì 3 Ottobre 2019, 15:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA