Manovra, sgravi per chi assume le donne. Bonus cashback sarà esentasse
di Alessandra Severini

Manovra, sgravi per chi assume le donne. Bonus cashback sarà esentasse

Sarà una manovra di bilancio fortemente condizionata dalla seconda ondata della pandemia da Covid 19 quella che tornerà oggi sul tavolo del Consiglio dei ministri. Anche ieri il governo ha lavorato per le ultime modifiche al testo approvato quasi un mese fa salvo intese. Nella bozza sono previsti due miliardi in più nel 2021 per l'edilizia sanitaria: saranno destinati alla ristrutturazione edilizia e all'ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario pubblico e alla realizzazione di residenze per anziani e soggetti non autosufficienti.


Per favorire l'occupazione e in deroga alle norme del decreto Dignità sarà possibile rinnovare i contratti a tempo determinato senza causali fino a marzo 2021. Nella bozza entrano gli sgravi al 100% per l'assunzione delle donne. Per il biennio 2021-2022 e nel limite massimo di 6.000 euro annui viene introdotto, in via sperimentale, l'esonero contributivo al 100% per l'assunzione di lavoratrici.


Altra novità interessante riguarda i rimborsi in arrivo per chi paga con carte e bancomat che saranno esentasse. Secondo il Piano voluto dal governo per favorire l'uso dei pagamenti elettronici, i rimborsi del bonus cashback dovrebbero scattare già sui pagamenti tracciabili del mese di dicembre: i primi (fino a 150 euro sulle spese di Natale) dovrebbero arrivare nel mese di febbraio e poi a cadenza semestrale. Previsti anche due super-premi l'anno da 1.500 euro ciascuno ai primi 100mila che utilizzano più volte la moneta elettronica da dicembre. Questi soldi non verranno calcolati al fine di valutare il reddito e quindi non saranno assoggettati ad alcun prelievo erariale.


Sembrano poi saltati i rincari per le sigarette elettroniche: dal primo gennaio inizialmente era prevista una accisa del 25% del prezzo di vendita sui prodotti derivati dal tabacco, i tabacchi da inalazione senza combustione, le sigarette elettroniche e i prodotti accessori.
In settimana il Cdm potrebbe varare anche un nuovo scostamento di bilancio per continuare ad affrontare l'emergenza dei soli ristori-ter per le attività lese dalle misure antipandemia.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Lunedì 16 Novembre 2020, 08:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA