Inps, pensionati in vacanza con contributo da 800 a 1.400 euro, ecco il bando

Vacanze finanziate dall'Inps. «Estate INPSieme Senior» è un bando di concorso annuale che offre a circa 4mila pensionati, loro coniugi e figli disabili conviventi, la possibilità di fruire di soggiorni estivi in località marine, montane, termali o culturali italiane nei mesi di luglio, agosto e settembre.

Possono partecipare al bando i pensionati a carico della Gestione dipendenti pubblici o che abbiano aderito alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali ai sensi del decreto ministeriale 7 marzo 2007, n. 45; a carico della Gestione Fondo ex Ipost. La decorrenza, la durata e le destinazioni dei soggiorni sono indicate nel bando di concorso. La domanda deve essere presentata online all’Inps attraverso il servizio dedicato entro le ore 12 del 25 marzo 2019.

 


L’Inps riconosce un contributo a totale o parziale copertura del costo di un pacchetto di soggiorno in Italia, organizzato e fornito da soggetti terzi che operano nel settore turistico (tour operator e agenzie di viaggio) scelti dal richiedente la prestazione. Il pacchetto dovrà comprendere le spese di alloggio presso strutture turistiche ricettive, di vitto, di viaggio, eventuali spese connesse a gite, escursioni, attività sportive e attività ludico-ricreative. L’importo massimo di ciascun contributo è di 800 euro per un soggiorno in Italia o all’estero di durata pari a otto giorni/sette notti; e di 1.400 euro per un soggiorno in Italia o all’estero di durata pari a quindici giorni /quattordici notti

Il contributo erogabile è determinato dall’Isee del nucleo familiare del titolare del diritto, in percentuale al valore massimo stabilito dal bando di concorso. I requisiti per la richiesta di soggiorno sono specificati sul bando di concorso. L’ammissione alla vacanza dipende da graduatorie elaborate per ordine crescente di indicatore Isee, accordando priorità di accesso ai disabili.

 
Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio, 12:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA