Governo tra Recovery e crisi: tensione altissima Conte-IV

Governo tra Recovery e crisi: tensione altissima Conte-IV

(Teleborsa) - Continua a salire l'asticella della tensione tra Italia Viva e Presidente del Consiglio Conte con il rischio crisi che, con il passare delle ore e a suon di dichiarazioni, si fa sempre più concreto, anche se l'obiettivo dichiarato è provare fino all'ultimo a disinnescarla.

L'ultima bordata arriva dalla Ministra Teresa Bellanova. "Il Premier Conte dovrebbe prendere atto che questa esperienza è al capolinea e dire se siamo in grado tutti di ripartire", ha detto il Ministro delle Politiche agricole aggiungendo che "il tempo è finito: ora servono risposte". "Sono mesi che chiediamo un accordo programmatico. Ora serve un nuovo patto di governo".

Il messaggio è chiaro. "Noi stiamo facendo grande sforzo perchè per me il tempo è già finito. Ora bisogna dire che cosa si vuole fare: Conte vuole misurarsi con la soluzione dei problemi allora non minacciasse di andare in Parlamento perchè in Parlamento bisogna andare, in Parlamento si va e si avanzano le proposte, se si ha il consenso si governo se no si passa la mano", ha aggiunto a Omnibus su La 7. "Noi parleremo con un documento in modo che nessuno possa ricostruire retroscena. Non chiediamo posti in più ma soluzioni che non sono arrivate. Già oggi ci devono essere dei segnali molto chiari".

Il Ministro e capodelegazione Iv al governo indica la rotta da seguire: "Si cominci a scendere dal piedistallo. Qui nessuno è insostituibile, non lo sono io, non lo è Iv, non lo è neanche il presidente del Consiglio". Poi chiarisce: "Non è immaginabile un appoggio esterno di Iv, il punto è come si vuole rispondere all'emergenza. Anche il Pd ha posto problemi..."

Intanto, stando a quanto si apprende da fonti parlamentari. la riunione del Presidente del Consiglio con i capi delegazione, convocata per stasera alle 18 sul Recovery plan, è stata allargata anche a due delegati per ognuno dei partiti di maggioranza. Insieme a Dario Franceschini (Pd), Alfonso Bonafede (M5s), Teresa Bellanova (Iv) e Roberto Speranza (Leu) ci saranno i due esponenti di ciascun partito delegati a seguire il piano. Questa mattina è arrivata la convocazione per la riunione, alla quale dovrebbero prendere parte anche i ministri Roberto Gualtieri, Stefano Patuanelli, Enzo Amendola e Peppe Provenzano, oltre al sottosegretario Riccardo Fraccaro.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 8 Gennaio 2021, 15:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA