Cina, profitti di società statali aumentati fino al 25% nel 2020 nonostante pandemia

Cina, profitti di società statali aumentati fino al 25% nel 2020 nonostante pandemia

(Teleborsa) - I profitti di oltre venti società statali cinesi sono aumentati fino al 25% lo scorso anno, nonostante l'impatto della pandemia, secondo quanto comunicato dalla Commissione per la supervisione e l'amministrazione dei beni di proprietà dello Stato.

Le entrate totali per le società sono aumentate del 2,2% rispetto al 2019 a 30,3 trilioni di yuan (3.900 miliardi di euro), ha detto Peng Huagang, segretario generale della commissione, in una conferenza stampa. Peng ha anche detto che gli utili sono aumentato del 2,1% a 1,4 trilioni di yuan (177 miliardi di euro) e che quelli di 24 aziende hanno registrato rialzi fino al 25%, senza tuttavia fornire dettagli specifici su quali società fossero.

La Commissione per la supervisione e l'amministrazione dei beni di proprietà dello Stato sovrintende direttamente 97 società, tra cui PetroChina, il più grande produttore di petrolio dell'Asia, China Mobile, il più grande operatore telefonico del mondo e Industrial and Commercial Bank of China, la più grande banca del mondo per asset.

Secondo quanto comunicato da Peng, i profitti delle principali società statali sono cresciuti di almeno due cifre rispetto a un anno prima in ogni mese successivo a giugno. La Cina è infatti riuscita a tenere sotto controllo la pandemia dopo soli pochi mesi dal suo inizio, tornando a una vita quasi normale già dall'estate.

(Foto: Marco Lachmann)
Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Gennaio 2021, 11:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA