Cassa integrazione Covid, Catalfo: «Aiuti fino a giugno per i settori in difficoltà. Da valutare blocco licenziamenti»

Cassa integrazione Covid, Catalfo: «Aiuti fino a giugno per i settori in difficoltà. Da valutare blocco licenziamenti»

«Prorogheremo la Cassa Covid alle imprese che finiranno tutte le ulteriori 12 settimane anche oltre il mese di marzo, se ancora in difficoltà. Vedremo se con o senza blocco ulteriore dei licenziamenti. Dipende da come evolverà la pandemia». Così la ministra del lavoro Nunzia Catalfo, in un'intervista a Repubblica in cui spiega che «turismo, spettacoli, fiere, eventi, commercio fanno fatica e si riprenderanno più a lungo termine. Per questi e altri siamo pronti a prorogare la Cig Covid anche a tutto giugno».

 

Leggi anche > Spostamenti tra regioni, Speranza: «Chiusura scontata. Curva terrificante, 48 ore per stretta ulteriore»

 

Sulla Naspi, «convocherò le parti sociali da domani e ci vedremo la settimana successiva. Vorrei eliminare del tutto il décalage della Naspi in questa legge di Bilancio», afferma Catalfo. «L'assegno non si ridurrà nel tempo solo se accompagnato da politiche attive, se cioè il lavoratore si forma e accresce le sue competenze. In questo modo si accorcia il periodo di disoccupazione. Potremmo anche immaginare sgravi contributivi per chi assume questi lavoratori in Naspi che si formano».

 

Leggi anche > Scontrino da zero euro per un ristorante costretto a chiudere alle 18: nessun incasso, la lettera dei titolari a Conte

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 1 Novembre 2020, 09:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA