Bonus tv, sconti su televisori e decoder: come fare e chi ne ha diritto

Bonus tv, sconti su televisori e decoder: come fare e chi ne ha diritto

Presto i nostri televisori saranno obsoleti e ci toccherà comprarne di nuovi, o integrarli con nuovi decoder: tra il 2020 e il 2022 infatti, come sappiamo, ci sarà uno switch dallo standard DVB T1 al DVB T2. Una rivoluzione pari a quella che qualche anno fa portò allo spegnimento dell’analogico a favore del digitale terrestre.

Leggi anche > «Voucher per comprare Smart TV per le fasce più deboli»

Il passaggio definitivo avverrà nel luglio del 2022, quindi abbiamo circa due anni e mezzo di tempo per “aggiornare” i nostri apparecchi alla nuova tecnologia: non sarà indispensabile cambiare televisore perché ci si può adeguare al nuovo standard con un decoder. Inoltre dal 1° gennaio 2017 i negozianti avevano l’obbligo di vendere solo tv adeguati al DVB T2, quindi se avete comprato un apparecchio dopo quella data, siete a posto così.



Per chi invece non è a posto, si potrà usufruire del bonus tv 2019 (ne avevamo già parlato su Leggo qui): ne ha diritto solo chi è residente in Italia e appartiene alla fascia ISEE 1 e 2 (rispettivamente 10.632 euro e 21.265 euro) e consiste in uno sconto di circa 50 euro, anche se la cifra non è stata ancora confermata dal Ministero, sull’acquisto di un televisore o di un decoder. La cifra stanziata dal Governo era di 150 milioni, ma probabilmente verrà aumentata per allargare la platea.
Lunedì 11 Novembre 2019, 14:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA