Bollette a 28 giorni, come ottenere i rimborsi dalle compagnie telefoniche

Bollette a 28 giorni, come ottenere i rimborsi dalle compagnie telefoniche

Bollette a 28 giorni, come richiedere il rimborso? Come sappiamo, il Consiglio di Stato ha stabilito che i clienti Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb hanno diritto ai rimborsi automatici per quanto hanno pagato in più per via della fatturazione a 28 giorni tra il 2016 e il 2017. Un aumento di prezzo automatico quanto beffardo per i clienti.

Leggi anche > Decreto fiscale, carcere per evasione. Da luglio multe per chi rifiuta il Pos

Negli ultimi mesi alcune compagnie hanno provato a proporre ai clienti alcune offerte aggiuntive per restituire il pregresso, dall’aumento dei giga di internet ai minuti nel traffico voce, ma la sentenza del Consiglio di Stato ha stabilito che i clienti devono invece avere un rimborso automatico per quanto pagato in più rispetto al dovuto.

L’associazione dei consumatori Adiconsum, per aiutare i consumatori con questa vicenda, ha inserito nel suo sito web un modulo da compilare per richiedere il rimborso alla propria azienda telefonica: l’associazione opera per conto del consumatore, raccoglie le domande e le invia alle compagnie telefoniche ogni 15 giorni. In questo modo chi ha diritto al rimborso non deve aspettare troppo tempo per essere accontentato.
Martedì 29 Ottobre 2019, 15:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA