Alitalia: ok gestione straordinaria, ma necessaria offerta vincolante

Alitalia: ok gestione straordinaria, ma necessaria offerta vincolante

(Teleborsa) - Nelle casse di Alitalia al 31 ottobre figuravano 315 milioni, 5 milioni in più della disponibilità alla data del 30 settembre. Due anni e mezzo fa, all'inizio dell'amministrazione straordinaria in cassa c'erano 83 milioni. Lo ha dichiarato Stefano Paleari, uno dei tre commissari straordinari di Alitalia, nel corso dell'audizione alla Commissione Trasporti e Attività produttive della Camera.

Paleari ha specificato che il valore dei biglietti aerei già venduti è pari a 430 milioni, di cui solo il 50% già incassato. Nel primo semestre 2019 il margine operativo lordo, che non tiene conto del carburante, è salito dai 229 milioni del 2018 a 243 milioni. Nel primo semestre del 2019 i ricavi sono stati pari a 1,443 milioni, in crescita del 3% rispetto al primo semestre 2018 e del 7,7% rispetto al primo semestre 2017". Nell'arco del biennio i ricavi risultano quasi doppi nel settore dei voli a lungo raggio (+14,2%). L'aumento del costo del petrolio ha inciso sull'Ebitda: -164 milioni nel primo semestre 2019, rispetto a -124 del primo semestre 2018 e -326 del 2017. Con tutti i limiti dell'amministrazione straordinaria – ha sottolineato Paleari – Alitalia fatturerà quest'anno più di 3 miliardi.

Il costo dei contratti di leasing si è ridotto di quasi il 30% in due anni, passando dai 163 milioni del 2017 ai 124 dello scorso anno e ai 115 milioni del 2019. Entro fine anno cesseranno quattro contratti di leasing, con contestuale riduzione della flotta da 117 a 113 aeromobili. I dipendenti della compagnia aerea risultano 10.847

L'altro commissario Enrico Laghi ha confermato che si è in attesa delle indicazioni dal Gruppo FS Italiane relativamente alla scelta del partner industriale e che sono in corso i tavoli di lavoro con FS e Atlantia per consentire di rispettare i tempi di presentazione dell'offerta vincolante.

Il terzo commissario, Daniele Discepolo, ha smentito qualsiasi voce di disaccordo tra i componenti il triumvirato. Stefano Paleari ha aggiunto, infine, che sono state raggiunte buone performance pure in una situazione di evidente difficoltà.
Mercoledì 6 Novembre 2019, 12:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA