Lufthansa: «Non siamo interessati all'Alitalia attuale»

Lufthansa: «Non siamo interessati all'Alitalia attuale»

«La nostra posizione su Alitalia non è cambiata. Siamo interessati a un'Alitalia nuova e ristrutturata per l'importanza del mercato italiano. Non siamo interessati all'Alitalia attuale»". Lo ha detto il ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, durante la conference call con gli analisti interpellato sull'inteteresse per la compagnia italiana. In altre parole, Lufthansa entrerà in Alitalia solo dopo la ristrutturazione, vale a dire dopo che lo Stato italiano avrà risolto la questione degli esuberi che il gruppo tedesco considera necessari (non meno di 5.000). 

Lufthansa è interessata solo ad investire in un'Alitalia ristrutturata. Lo ha sottolineato detto il ceo di Lufthansa Group, Carsten Spohr, nel corso di una conferenze call a Francoforte. «La nostra posizione non è cambiata. Abbiamo già detto varie volte che non siamo interessati ad entrare nell'attuale Alitalia, ma ha senso per noi una nuova Alitalia ristrutturata, per l'importanza del mercato italiano». «Ci deve essere una newco in Alitalia perché ci sia il nostro interesse a investire» e ci devono essere alcuni «elementi di ristrutturazione, ha aggiunto Spohr. Per noi è un requisito», ha aggiunto spiegando che «la sovrapposizione del mercato di Alitalia renda più interessante avere accordi commerciali». «Devono essere messe fuori le persone dalla proprietà attuale prima che possiamo considerarci impegnati. Questo non è cambiato» ha concluso Spohr.  
Giovedì 7 Novembre 2019, 10:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA