Manovra, più Ape social e 'bonus verde': detrazioni del 36% per la cura di terrazzi e giardini
di Alessandra Severini

Manovra, più Ape social e 'bonus verde': detrazioni del 36% per la cura di terrazzi e giardini

Poco più di 20 miliardi per una manovra “snella e utile per la nostra economia”. Il premier Gentiloni va fiero del lavoro di cesello compiuto dal suo governo per mettere a punto una legge di bilancio in grado di “evitare aumenti dell’Iva e introduzione di nuove tasse” e al contempo di continuare “il percorso della crescita e di stabilizzazione” dei conti. E' finito dunque il tempo “di lacrime e sangue” per usare le parole del premier, mentre il ministro Padoan si spinge a definire la legge di bilancio una “manovra di svolta” perché i fondi sono “ben indirizzati” e rafforzeranno la crescita.

Visto che per fermare l'aumento dell'Iva servono 15,7 miliardi di euro, quello che rimane per le altre misure non è molto. Per incentivare le assunzioni a tempo indeterminato dei giovani, viene previsto un taglio dei contributi del 50% con l'eccezione del Sud dove lo sgravio sarà totale. Eccezionalmente, per il primo anno, l'impresa potrà fare ricorso alla misura per gli under 35, mentre dal 2019 il tetto di età per usufruirne verrà fissato a 29 anni. Lo stanziamento sarà di 300 milioni nel 2018, 800 milioni nel 2019 per salire a 1,2 miliardi nel 2020.





Con la legge di bilancio si confermano gli incentivi alle imprese che investono in innovazione e ricerca e le risorse per garantire gli incrementi nelle buste paga dei dipendenti pubblici. L'aumento medio mensile è di 85 euro. Tra le novità, il 'bonus verde' con detrazioni del 36% per la cura di terrazzi e giardini privati, anche condominiali. La detrazione, che vuole favorire la lotta allo smog, potrà essere richiesta per lavori di sistemazione di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari private di qualsiasi genere, anche mediante impianti di irrigazione.

Il Cdm ha anche autorizzato l'esercizio del Golden power su Tim cioè l'esercizio di poteri straordinari del governo in una società privata.

Nessuna novità invece riguarda i superticket sanitari che restano così come sono suscitando le ire di Mdp. Nessuna novità anche sulle pensioni, e in particolare sull'innalzamento dell'età pensionabile, come invece chiedevano i sindacati e i bersaniani. L'unica novità è l'ampliamento della platea di chi può accedere all'Ape social. Le donne con figli potranno godere di uno 'sconto' di 6 mesi per figlio fino a un massimo di due anni.





La manovra comunque non è blindata anche se il premier Gentiloni ha invocato un senso di responsabilità da parte della maggioranza e in generale del Parlamento per la sua approvazione. Mdp dice che gli “impegni non sono stati rispettati” ma qualche modifica potrebbe essere accettata durante l'esame in aula, soprattutto per quel che riguarda una rimodulazione dei superticket e un ulteriore rafforzamento del reddito di inclusione.
Lunedì 16 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17-10-2017 09:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME