Morto Jack Ketchum, maestro dell'horror. Aveva 71 anni, il dolore di Stephen King

Morto Jack Ketchum, maestro dell'horror. Aveva 71 anni, il dolore di Stephen King

Lutto nel mondo dell'horror. Lo scrittore Usa Dallas Mayr, conosciuto con lo pseudonimo di Jack Ketchum, maestro della letteratura horror controverso quanto di culto, è morto ieri all'età di 71 anni in seguito ad un tumore a New York. L'annuncio della scomparsa è stato dato su Twitter e Facebook dall'amico Kevin Kovelant, gestore dei suoi account sui social network.

LEGGI ANCHE ---> Mercoledì la morte di Giuseppe Sgarbi

 

Nel 2011 Ketchum, pseudonimo usato dallo scrittore Dallas Mayr, era stato nominato World Horror Grand Master e nel 2015 aveva ricevuto il Bram Stoker Award alla carriera. Tra i suoi romanzi «In viaggio con l'assassino» (Sperling e Kupfer, 1998); «La ragazza della porta accanto» (Gargoyle, 2009), da cui è stato tratto l'omonimo film del 2007 diretto da Gregory Wilson. che narra la storia realmente accaduta dell'l'omicidio della sedicenne Sylvia Likens; «Red» (Mondolibri, 2009); «Sentieri di Sangue» (Independent Legions Publishing, 2016); «Offspring. Progenie carnivora» (Cut-Up, 2017).

Jack Ketchum è stato esaltato e celebrato da autentiche icone del calibro di Stephen King, il re dell'horror all'americana. E proprio su Twitter King, appresa la notizia della scomparsa, ha scritto: «Sono molto dispiaciuto nel sentire che un mio vecchio amico è morto. Ha terrorizzato i lettori con i suoi libri. Io e lui siamo tornati insieme negli anni '70».
Ketchum è stato attaccato spesso dalla critica ufficiale per la crudezza delle sue ambientazioni e il sadismo dei suoi personaggi. La sua opera narrativa è stata 'condannatà da «Village Voice», tacciandola di contenere pornografia violenta. Lo scrittore infatti trae ispirazione per le sue opere dalla violenza offerta dalla realtà che ritiene essere fonte di orrore principe, ancor più dell'immaginazione.

Vincitore di numerosi Bram Stoker Awards, Ketchum ha scritto anche libri che hanno avuto importanti adattamenti cinematografici: oltre a «La ragazza della porta accanto». «The Lost» adattato nel 2006 dal regista Chris Sivertson, «Red» nel 2008 dai registi Lucky McKee e Trygve Allister Diesen, «Offspring» nel 2009 dal regista Andrew van den Houten e «Offspring: The woman» nel 2010 dal regista Lucky McKee.

Nato come Dallas Mayr a Livingston il 10 novembre 1946, è stato anche attore, insegnante, agente letterario e venditore di legname. Il suo romanzo d'esordio nel 1981, «Off Season», ha gettato le basi per una serie di romanzi e racconti dove il protagonista assoluto è l'Uomo, una creatura sorprendentemente ambigua che si dimostra essere la bestia più temuta.

Molto spesso i racconti di Ketchum si basano su fatti realmente accaduti: in particolare, il suo romanzo «The Girl Next Door» è ispirato dal delitto del 1965 di Sylvia Likens, nell'Indiana. Nel corso degli anni, Ketchum ha ricevuto numerosi premi Bram Stoker per opere come «The Box», «Closing Time», la raccolta di racconti «Peaceable Kingdom» e per il suo racconto «Gone» (che è stato pubblicato per la prima volta in «October Dreams: A Celebration of Halloween», un'antologia dell'horror a cura di Richard Chizmar e Robert Morrish). 

Giovedì 25 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 10:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME