Matera capitale della cultura, inizia il conto alla rovescia con #menouno

Il campanile della chiesa di San Pietro Barisano nei Sassi, riprodotto a grandezza naturale in cartone - è la simbolica architettura con cui Matera ha dato inizio al conto alla rovescia per il 2019, anno in cui sarà celebrata come capitale europea della cultura. 
La struttura - ideata dall'artista francese Olivier Grossetête, è stata costruita da centinaia di studenti e cittadini di Matera - è alta 19 metri, larga 17 e profonda 14.
In base al programma della Fondazione Matera Basilicata 2019, il direttore Paolo Verri ha presentato i 27 project leader e sono stati presentati i progetti della scena creativa lucana che costituiscono il 50 per cento della pianificazione culturale di Matera 2019. In calendario sono previste anche quattro grandi mostre, in collaborazione e coproduzione con altre città italiane ed europee, che rappresenteranno l'evoluzione della civiltà dell'uomo. Il dossier
«Open Future» si basa, inoltre, su due progetti pilastro che sono già in atto, vale a dire l'Open Design School e l'I-dea, l'istituto demoetnoantropologico che costituirà un «archivio degli archivi» della Basilicata.
Lunedì 22 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME