Vaccino, l'annuncio di Speranza: «Terza dose subito anche agli under 60. Da dicembre ai bambini»

Vaccino, Speranza annuncia: «Terza dose agli under 60. Da dicembre ai bambini»

Terza dose per tutti, anche sotto i 60 anni. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, che in un colloquio con il Corriere della Sera ha affermato che nella lotta al Covid, a sei mesi dalla seconda dose è «opportuno favorire la terza per la platea più larga possibile». A vaccinare sotto i 30 anni «ci arriveremo», dice il ministro, per il quale «già somministrare la terza dose sopra i 40 o 50 anni sarebbe un passo importante».

Leggi anche > Ricciardi: «Più vaccinati e terze dosi subito o avremo risalita a gennaio e febbraio»

Speranza invita ancora una volta alla cautela. Se da un lato in Italia «i numeri dell'epidemia e dei vaccinati sono oggettivamente migliori», bisogna comunque «restare con i piedi per terra, perché in tutta Europa la situazione è seria, l'onda del Covid è ancora alta». La protezione data dai vaccini per il ministro è evidente, e fa l'esempio della Romania che, «con meno di 20 milioni di abitanti e solo il 30% di vaccinati, fa 600 morti al giorno».

Con la vaccinazione della fascia 5-11 anni, l'auspicio di Speranza è di partire a «dicembre», ovvero «non appena l'Ema avrà approvato il vaccino e l'Aifa avrà dato il via libera per l'Italia». L'obiettivo è «arrivare al 50%» di copertura vaccinale per i più piccoli. L'inverno si avvicina, e con esso i rischi dello stare al chiuso. «Sarà un Natale come gli altri prima del Covid», dichiara il ministro, «se i reparti ospedalieri tengono». In quel caso non scatteranno misure. «Se invece i ricoveri salgono - precisa - scatteranno le misure nei territori, in base al sistema dei colori». E a chi sta pianificando vacanze all'estero per le festività, il ministro dice: «sono per le vacanze in Italia».


Ultimo aggiornamento: Domenica 7 Novembre 2021, 14:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA