Vaccino CureVac, al via la revisione dell'Ema: è il terzo dopo J&J e NovoVax

Vaccino CureVac, al via la revisione dell'Ema: è il terzo dopo J&J e NovoVax

Presto potrebbe arrivare un nuovo vaccino anti Covid dopo quelli di Pfizer, Moderna e AstraZeneca. L'Ema, l'Agenzia europea per i medicinali, ha infatti iniziato l'esame del vaccino sviluppato da CureVac: l'esame si svolgerà in «revisione continua», la procedura accelerata di valutazione di farmaci promettenti.

 

Leggi anche > I vaccini non possono causare il Covid. La precisazione dell'Iss

 

La revisione dei dati continuerà fino a quando non saranno disponibili prove sufficienti per una domanda formale di autorizzazione all'immissione in commercio. È il terzo vaccino attualmente sotto esame, in lista insieme a quelli sviluppati da Janssen-Johnson & Johnson (dal 1 dicembre 2020) e NovoVax (dal 3 febbraio). 

 

 

L'azienda tedesca CureVac ha firmato lo scorso novembre un contratto di preacquisto con la Commissione europea per rendere disponibili ai paesi Ue 225 milioni di dosi, con l'opzione per ulteriori 180 milioni di dosi. Come quelli di Pfizer-BioNtech e Moderna, il vaccino CureVac si basa sulla tecnologia del Rna messaggero. Ema rende noto che la decisione di avviare la revisione in tempo reale si basa sui risultati preliminari degli studi di laboratorio (non clinici) e dei primi studi clinici negli adulti. Gli studi suggeriscono che il vaccino sia in grado di innescare una reazione immunitaria contro il coronavirus che causa il Covid-19. L'azienda sta attualmente conducendo analisi su persone per valutare la sicurezza del vaccino, la qualità della risposta immunitaria e l'efficacia contro la malattia.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 12 Febbraio 2021, 13:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA