Johnson & Johnson, rovinate 15 milioni di dosi di vaccino: «Un errore umano». Ritardi nelle consegne

Johnson & Johnson, rovinate 15 milioni di dosi di vaccino: «Un errore umano». Ritardi nelle consegne

Diverse milioni di dosi di vaccino Johnson & Johnson sono andate distrutte per via di un errore umano in uno stabilimento di Baltimora, negli Stati Uniti. Secondo quanto riporta il New York Times, citando fonti federali, l'errore avrebbe rovinato «15 milioni di dosi di vaccino», causando ritardi nelle consegne di J&J negli Stati Uniti.

 

Leggi anche > Vaccini, l'allarme del Lazio: «Abbiamo un milione di prenotati, se non arrivano le dosi entro 24 ore sospendiamo tutto»

 

L'impianto in causa è gestito da Emergent BioSolutions, partner di Johnson & Johnson e AstraZeneca. Gli ingredienti dei due vaccini sarebbero stati per errore uniti, rovinando milioni di dosi e mettendo in dubbio le consegne del prossimo mese negli Stati Uniti, che dovevano arrivare proprio da Baltimora. Le autorità rassicurano sui vaccini J&J già distribuiti negli Usa perché sono stati prodotti in Olanda. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 1 Aprile 2021, 12:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA