«L'immunità dei guariti dura 8 mesi, ma non per tutti. Col vaccino siamo più sicuri»

Covid, Sette: «L'immunità dei guariti dura 8 mesi, ma non per tutti. Col vaccino siamo più sicuri»

L'immunità dopo il contagio da Covid dura almeno otto mesi, ma non per tutti: in un caso su dieci infatti il guarito non sviluppa anticorpi e rischia di reinfettarsi. Ovviamente col vaccino l'immunità dura di più. A sottolinearlo, in un'intervista al Corriere della Sera, è l'immunologo Alessandro Sette, negli Usa da vent'anni e direttore del dipartimento sui vaccini a San Diego, in California: «Dopo l'infezione siamo immuni almeno 8 mesi, con il vaccino di più», le sue parole.

 

Leggi anche > Allarme terapie intensive in 12 regioni, due italiani su tre in lockdown

 

«Al momento si sa che la risposta immunitaria naturale (anticorpi) dopo l'infezione, nel 90% dei casi, dura almeno 8 mesi - aggiunge - Però c'è un dieci per cento di persone che non ce l'ha, quindi ha una possibilità di reinfettarsi e di trasmettere l'infezione, anche se si parla di numeri ridotti». Meglio la risposta 'naturale' all'infezione o meglio quella 'indottà da vaccino? «Meglio quella indotta da vaccino. È più 'vigorosa'», avverte.

 

Arriviamo alle varianti. I vaccini attualmente disponibili funzionano? «Sì. E poi non chiamiamole varianti inglese, sudafricana, brasiliana: evitiamo stigmatizzazioni. I vaccini in uso proteggono dalle complicanze e anche dalle infezioni. E, per ora, anche dalle varianti, grazie anche alla risposta cellulare dei linfociti T», risponde Sette.


Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Marzo 2021, 11:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA