Covid, Ue infuriata con Astrazeneca: «Pronti a compiere ogni azione per proteggere i cittadini»

Covid, Ue infuriata con Astrazeneca: «Pronti a compiere ogni azione per proteggere i cittadini»

«Il nuovo calendario di consegne dei vaccini» di AstraZeneca «non è accettabile», perciò la Commissione Ue ha scritto all'azienda e ha avuto una riunione con i suoi rappresentanti oggi, ma «le risposte non sono soddisfacenti»: lo ha detto la commissaria alla Salute Stella Kyriakides al termine della riunione, che è stata quindi aggiornata a questa sera. «Vogliamo sapere quante dosi sono state prodotte, dove e a chi sono state consegnate», ha aggiunto. «L'Ue è pronta a compiere ogni azione per proteggere i cittadini», ha concluso.

 

 

L'Ue, ha spiegato Kyriakides, vuole che vengano distribuite «le dosi ordinate e prefinanziate», e che «i contratti vengano rispettati». Proprio per puntare alla massima chiarezza da ora in poi la Commissione ha proposto agli Stati di mettere in piedi un meccanismo di trasparenza. «Vogliamo chiarezza e trasparenza sull'export» dei vaccini, quindi «in futuro tutte le aziende produttrici dovranno dare una notifica in anticipo quando vogliono esportare a Paesi terzi», ha detto la commissaria. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Gennaio 2021, 18:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA