Dottor Madonna Terracina: «Lifting a ora di pranzo: cinque interventi non invasivi per mostrare il meglio di sé»

Dottor Madonna Terracina: «Lifting a ora di pranzo: cinque interventi non invasivi per mostrare il meglio di sé»

“Ringiovanire con il mini lifting: una chirurgia estetica per tutti? “Lifting dell’ora di pranzo,micro e mini lifting del viso e del collo, lifting con cicatrici corte”, questi ed altri sono i termini più frequenti con i quali negli ultimi anni si sentino appellare le diverse varianti di uno tra i 5 interventi più praticati in chirurgia estetica a livello globale, ovvero il “face lift”.

 

Ma cosa c’è di vero e quali sono le soluzioni più praticate e di successo nel nostro paese? Lo chiediamo al dottor Francesco Madonna Terracina, chirurgo estetico a Roma.

Il desiderio di contrastare L’invecchiamento dei tessuti del viso e del collo è senza dubbio una delle richieste più frequenti per un chirurgo plastico ma l’idea di sottoporsi ad un face lift non è talvolta presa in considerazione da un certo numero di pazienti poiché a fronte di un risultato naturale e spesso davvero soddisfacente ci sono dei tempi di recupero relativamente lunghi e dei costi abbastanza elevati da sostenere. Per questo la chirurgia miniinvasiva e la medicina estetica possono rappresentare talvolta valide alternative.

 

Esistono quindi delle soluzioni meno invasive e altrettanto efficaci?

Molto dipende dall’età e dal grado di invecchiamento del paziente. In un cospicuo numero di casi procedure non invasive come fillers e alcune delle moderne tecnologie laser offrono già dei buonissimi risultati mentre in altre situazioni la chirurgia diventa l’unica possibilità realmente efficace. Oggi però esiste anche l’opzione del cosiddetto mini lifting che diversamente dal lifting “convenzionale”presenta alcuni vantaggi.

 

Quali?

È una procedura chirurgica meno impattante e pertanto con dei tempi di recupero decisamente più rapidi. Il minilifting ha inoltre tempi di esecuzione meno lunghi e può essere effettuato in Day-surgery,senza bisogno del ricovero in casa di cura. Naturalmente anche i costi da sostenere per i pazienti sono più contenuti.

 

A che età e consigliabile e quanto durano nel tempo gli effetti di questa tecnica?

Tra i 45 ed i 60 anni sicuramente possiamo trovare i pazienti maggiormente accreditati per questa procedura più soft del face lift. La durata della sua efficacia dipende da molti fattori ma certamente parliamo di una tecnica che offre risultati visibili e gratificanti oltre che estremamente prolungati nel tempo.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 9 Dicembre 2020, 17:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA