Vincent van Gogh, scoperto un disegno inedito dell'artista «È la prima volta che esce allo scoperto»

Vincent van Gogh, scoperto un disegno inedito dell'artista «È la prima volta che esce allo scoperto»

Un anziano operaio vestito con un panciotto, pantaloni e stivali, seduto su una sedia di legno con la testa tra le mani: è quanto raffigurato su un disegno inedito firmato "Vincent" che sarebbe stato attribuito a Vincent van Gogh. Ad affermarlo è il Van Gogh Museum che ha rivelato che il bozzetto, creato nel 1882, è rimasto nella collezione privata di una famiglia olandese per più di un secolo. Oggi è stato esposto per la prima volta al museo di Amsterdam fino al 2 gennaio, per poi essere restituito alla collezione privata dove era prima.

 

 

Leggi anche - Elton John, nuovo rinvio per il tour d'addio dopo un incidente: «Devo operarmi»

 

Come riporta la BBC, Teio Meedendorp, ricercatore senior presso il Van Gogh Museum, ha detto: «Questo non è mai stato visto prima da nessuna parte. È la prima volta che esce allo scoperto».

Sembra che Van Gogh abbia usato il disegno come base per una versione leggermente diversa del disegno fatta poco dopo, che poi ha preferito inserire nella collezione del museo con il titolo Worn Out, attualmente presente.

L'artista ha realizzato il disegno, definito Study for Worn Out, quando viveva all'Aia e stava ancora imparando a disegnare all'età di 29 anni. Gli esperti dicono che offre una visione eccezionale del processo di lavoro di Van Gogh all'epoca: «E' tutto quello che ti aspetteresti».

La direttrice del museo, Emilie Gordenker, ha affermato: «Siamo molto felici di aver dato un contributo al nostro campo di specializzazione. È abbastanza raro che un nuovo lavoro venga attribuito a Van Gogh. Siamo orgogliosi di poter condividere questo primo disegno e la sua storia con i nostri visitatori".

Il proprietario dell'opera, che vuole rimanere anonimo, ha chiesto al museo di stabilire se il disegno potesse essere attribuito a Van Gogh. In una dichiarazione, Meedendorp ha dichiarato: «In termini stilistici, si adatta perfettamente ai numerosi studi di figura che conosciamo dal tempo di Van Gogh a L'Aia e la connessione con Worn Out è ovvia. L'artista ha iniziato disegnando una griglia sulla carta, che ci dice che ha lavorato con una cornice prospettica per aiutarlo a catturare rapidamente una figura con le giuste proporzioni. Ha poi lavorato il foglio nel suo stile di disegno tipicamente espressivo: non raffinato, ma con graffi e pennellate energici e contorni delineati, alla ricerca di un'immagine concisa con un'attenzione particolare agli effetti di luce e ombra».

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Settembre 2021, 21:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA