Berthoud, una matita tra fashion ed eros: oltre 150 disegni in mostra a Milano
di Paola Pastorini

Berthoud, una matita tra fashion ed eros: oltre 150 disegni in mostra a Milano

Dal Chanel a Dolce&Gabbana, da Hermès a Prada. Passando per i misteri dell'eros.
Sono i disegni di Francois Berthoud, illustratore di moda fra i più eleganti e originali, in cartellone a Fondazione Sozzani fino al 27 marzo con le sue Hyperllustrations. Oltre 150 i disegni esposti, fra corso Como 10 e la boutique Bulgari di via Montenapoleone, che raccontano quattro decadi di moda. Nato in Svizzera, e poi cittadino del mondo, influenzato dalla xilografia giapponese, dalla pop art e dall'espressionismo tedesco, l'artista usa la tecnica della linoleografia, con tratti bold, e le sue silhouette in rilievo rendono le sue opere particolarissime. Berthoud (recentemente venuto a vivere a Milano) viene scoperto negli anni 80 dalla giornalista Anna Piaggi, quando dirigeva la rivista Vanity Fair. L'illustratore diventa così apprezzatissimo dalle riviste di moda e dagli stilisti.
Non solo moda, però. Berthoud sa anche raccontare il piacere e ha illustrato il volume Eros. L'arte di amare senza tabù della mitica Betony Vernon pubblicato da Rizzoli illustrati. Eros è una sorta di bibbia della seduzione firmata da Vernon, a metà fra storica, sociologa e artista. Finalmente tradotto in italiano, il saggio illustra come liberare il piacere fisico dai pregiudizi linguaggio preciso, complici le numerose illustrazioni di Berthoud. Il libro sarà presentato giustamente il 14 febbraio, giorno di san Valentino, dall'artista e dalla scrittrice insieme.
Corso Como, 10. Orari 10.30-19.30. Biglietti 6-3 euro


Ultimo aggiornamento: Martedì 8 Febbraio 2022, 08:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA