Zero, il cane eroe morto per difendere la sua famiglia da una rapina in casa

Video

Ha difeso fino alla fine la sua famiglia, che si era ritrovata vittima di una rapina in casa compiuta da un vicino. Purtroppo, per un cane di nome Zero, i tre colpi di pistola che lo hanno raggiunto si sono rivelati fatali: il povero animale è morto in una clinica veterinaria, dove era stato operato d'urgenza.

Finge di essere rapinato per non andare a lavorare, arrestato​



La vicenda avvenuta a Houston, in Texas, è agghiacciante. Un adolescente di 17 anni, Jevian Castaneda, si era introdotto furtivamente di notte all'interno della casa di Laura Martinez, dove la donna vive con il marito e i figli. Mentre la famiglia dormiva, il 17enne, che abita nello stesso isolato, aveva rubato 300 dollari dal portafoglio di uno dei figli di Laura, alcuni gioielli e altri oggetti di valore. La famiglia si era accorta di tutto al risveglio e Laura, dopo aver visto una foto del giovane vicino di casa su Snapchat, aveva notato che stava indossando proprio il cappello di suo figlio e altre cose appartenenti alla famiglia.

Furiosa, Laura si era presentata a casa del ragazzo, ma senza trovare i genitori e a quel punto aveva deciso di lasciare un messaggio, per poi tornare a casa e festeggiare insieme alla famiglia il compleanno della figlia. Pochi minuti dopo, Jevian Castaneda era ricomparso in casa loro, urlando e minacciandoli. Laura, a quel punto, lo aveva affrontato a viso aperto, rimediando un pugno in pieno volto. Il figlio Patrick, per difenderla,i aveva immediatamente aggredito Jevian, che però a quel punto aveva estratto una pistola e fatto partire un colpo che ha raggiunto l'altro figlio, Taylor, alla caviglia. A quel punto, Zero si è avventato contro il 17enne, che dopo essere stato morso gli ha sparato un primo colpo e poi ha lasciato partire altri tre colpi, due dei quali hanno raggiunto la figlia di Laura, Valori. Il cane, un pastore dei Pirenei, era di nuovo tornato all'attacco ma Jevian Castaneda gli ha sparato altri due colpi, per poi sparare altre cinque volte, ferendo Laura alla gamba.

Dopo la tentata mattanza, il 17enne Jevian Castaneda è fuggito e ha fatto perdere le sue tracce, mandando però un messaggio, il giorno dopo, alla famiglia di Laura: «Tornerò e vi colpirò ancora». Laura e i suoi figli, oltre a patire il dolore per la perdita del loro coraggioso cane, sono anche stati operati d'urgenza, costretti a spese sanitarie decisamente ingenti, pari a circa 40mila dollari. Ad avere la peggio è stata Valori, la figlia che nel giorno del compleanno è stata ferita alla schiena, con i proiettili che hanno sfiorato di pochissimi millimetri il midollo spinale. Né Laura, né il figlio maggiore, saranno in grado di lavorare per qualche mese e per questo motivo è stata aperta una raccolta fondi su GoFundMe. La storia di Zero, riportata anche dal Washington Post, ha commosso il mondo e da diversi continenti sono arrivate molte donazioni: finora, in 18 giorni, sono stati raccolti quasi settemila dollari.

Il 17enne Jevian Castaneda è stato arrestato pochi giorni dopo dalla polizia.


Ultimo aggiornamento: Sabato 30 Marzo 2019, 22:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA