La volpe che soprende la marmotta e le altre foto vincitrici del Wildlife Photographer of the Year

Una volpe tibetana insegue una marmotta, che viene immortalata in un gesto di reazione improvvisa. La foto, scattata in Cina, è valsa al suo autore, Yongqing Bao, il premio di "Wildlife photographer of the year 2019", il premio più importante del mondo per i fotografi naturalisti. «Una potente cornice di umorismo e orrore, che cattura il dramma e l’intensità della natura», ha motivato la giuria. Insieme a Bao, sono stati premiati anche fotografi in altre 19 categorie diverse, tra cui quella ai giovani fotografi, vinta da Cruz Erdmann, 14 anni, che ha immortalato un calamaro iridescente in Indonesia.
Due gli italiani vincitori delle categorie principali:  Riccardo Marchegiani,vincitore della categoria "15-17 anni"; e Manuel Plaickner vincitore categoria "Comportamento di anfibi e rettili".
Il concorso, arrivato alla 55a edizione, è organizzato dal Museo di storia naturale di Londra, dove dal 18 ottobre le foto 100 foto finaliste e vincitrici saranno esposte. Queste 100 sono state selezionate tra quasi 50mila scatti di fotografi provenienti da 100 paesi diversi.