Gli spacciatori piangono Rocky, il cane antidroga: «Saremo criminali, ma abbiamo sentimenti» FOTO
di Luca Pozza

Thiene, Gli spacciatori piangono Rocky, il cane antidroga: «Saremo criminali, ma anche noi abbiamo sentimenti»

THIENE - Il cane antidroga della polizia locale di Thiene, di nome Rocky, muore prematuramente. E gli spacciatori hanno un pensiero gentile per lui, dandogli un saluto. «Saremo criminali, spacciatori, delinquenti, ma anche noi abbiamo sentimenti. Un cane non può avere alcuna colpa e quello che è successo dispiace pure a noi. Magari avete pensato che avessimo stappato una bottiglia ma non è così. Ciao Agenti, Buona Caccia. Ciao Rocky». E' questo il contenuto della lettera rinvenuta questa mattina (martedì 19 novembre), attorno alle 7, all'area ex Nordera di Thiene, vicino al garage del comando di polizia locale Nordest Vicentino. A rinvenire il foglietto, attorno alle 7, è stato un agente che si apprestava ad iniziare il turno di lavoro.

Assieme al biglietto è stato apposto un sacchettino contenente sostanza stupefacente mista, marijuana e hashish, quale attestazione di "garanzia" sulla provenienza e originalità del biglietto di saluto.

Rocky è scomparso a 3 anni per una torsione alla stomaco.

Nei giorni scorsi la scomparsa del cane antidroga Rocky, aveva rattristato non solo gli agenti di polizia locale ed i numerosi ammiratori dello splendido pastore tedesco, ma evidentemente anche coloro che erano i destinatari dei suoi controlli. La "lettera" degli spacciatori ha commesso i vigili urbani, che per anni hanno lavorato assieme al fedele Rocky.


 
Martedì 19 Novembre 2019, 12:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA