Festa del gatto, dalla Piramide fino a Ostia
di Stefania Cigarini

Festa del gatto, dalla Piramide fino a Ostia

È sotto un'egida artistica che Roma - città gattara per eccellenza (i gatti stati dichiarati patrimonio bioculturale della città dalla Giunta comunale nel 2003) - celebra la Giornata nazionale del Gatto, domenica. La storica colonia felina della Piramide Cestia assegnerà per la prima volta il premio Urban cat Anna Magnani, dedicato alla grande attrice, grandissima estimatrice dei piccoli felini (andrà a Pier Luigi Gallucci, autore del libro Il dolore negato, su come elaborare il lutto per la morte di un quattrozampe di casa). L'intera giornata - dalle 11,30 alle 16 - sarà a tema (via del Campo Boario).

GattoParty solidale a sostegno delle proprie attività all'Enpa (Ente nazionale Protezione Animali) tra informazioni utili, adozioni, volontariato e gadget (via Terni 42, dalle 15,30). I gatti di Villa De Sanctis a Tor Pignattara aspettano fatti e non parole: la Giornata sarà celebrata con la raccolta di cibo - specialmente dedicato ai gatti anziani (Senior, Renal) - antiparassitari e farmaci veterinari (via di San Marcellino). A Fiumicino si festeggia nella sede locale dell'Enpa tra mercatino di beneficenza, raccolta solidale di cibo per aiutare i volontari e iniziative a tema (via Redipuglia 47, a partire dalle 10). Gatto-manìa ad Ostia dove l'associazione Gatti Uniti, il comitato Tutors della Riserva e il Centro Habitat Mediterraneo Lipu hanno unito le forze per organizzare un concorso fotografico, attività di gioco per bambini e per fornire consigli sulla pacifica coesistenza tra piccoli felini e fauna selvatica (via dell'Idroscalo).
Venerdì 15 Febbraio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA