Cucciolo di squalo balena morente usato come tavola da surf, choc in mare
di Remo Sabatini

Cucciolo di squalo balena morente usato come tavola da surf, choc in mare

Un cucciolo di squalo balena usato come tavola da surf. L'ultima bravata, arriva dall'Oceano Indiano. Le tristi immagini, pubblicate da SharkOn! Knowledge Protects e da Creature del Mare Onlus, provengono dal Mare Arabico (Oceano Indiano) e lasciano poco spazio all'immaginazione. Nel video, il piccolo, uno squalo balena di circa 4 metri, è quasi sulla spiaggia. Come ci sia arrivato non è dato, almeno per il momento, sapere.

Morente, muove a fatica la coda mentre un ragazzo, sotto gli occhi di due adulti, gli sale sopra. Così, come fosse una tavola da surf, inizia il gioco. Il povero squalo, è oggetto del divertimento di tutti. Anche di un altro ragazzino che, poco dopo, decide di provare l'impresa. Gli adulti, d'altro canto, non sembrano minimamente preoccuparsi dello squalo, nè dell'atteggiamento dei ragazzi. Scene come questa, ritratte da un videoamatore rimasto anonimo, non sono così rare da osservare come si potrebbe pensare.



Sono diversi, infatti, i Paesi dove gli squali, compreso l'innocuo squalo balena protagonista, suo malgrado, della macabra bravata, continuano ad essere trattati come fossero niente.
Qualcosa, come in questo caso, con cui giocare prima di essere fatti a pezzi, o semplicemente uccisi.
Lo squalo balena è il più grande pesce del pianeta. Può raggiungere i 14 metri di lunghezza.
Così come suggerisce il suo nome, si ciba prevalentemente, di piccoli pesci e di plancton.
Come numerose altre specie di squali, è a rischio di estinzione a causa della pesca intensiva e non sostenibile. Ricercato, sul mercato nero, anche per via delle pinne che, in Oriente, sono vendute a peso d'oro.
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 31 Ottobre 2018, 09:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA