Non è una volpe quella che si aggira tra i vigneti: fotografato rara specie di sciacallo
di Pio Dal Cin

Non è una volpe quella che si aggira tra i vigneti: fotografato rara specie di sciacallo

VALDOBBIADENE - Non è una volpe quella che si aggira tra i vigneti di Valdobbiadene in questi giorni ma un raro esemplare di sciacallo dorato. L'animale è stato fotografato da Luciano Todoverto, che ha postato gli scatti nella pagina Facebook di Fungaroli Trevigiani, chiedendo un parere: «Sottopongo a voi di questo gruppo di amanti della natura il mio quesito: ho fotografato oggi in zona Valdobbiadene questa strana volpe alta e magra con coda lunga, qualcuno sa che bestia sia? Stava prendendo il sole su un soppalco tra i vigneti».

All'appello di Luciano sono in molti a rispondere. A parte il solito leone da tastiera che scrive «È una volpe con la rogn», tutti gli altri convergono sul fatto che si tratti di un raro esemplare di sciacallo dorato: «In Italia ne esistono circa 85 esemplari e ce ne sono alcuni anche in Veneto» scrive Paolo Marchioretto. Altri confermano e postano foto che ribadiscono il concetto: sciacallo dorato. Chissà, forse anche loro, come la volpe della celebre fiaba di Esopo amano l'uva che in questi giorni sta maturando per la vendemmia. Gli avvistamenti di questo animale non sono nuovi ma sono ancora sporadici. Lo scorso settembre si parlò della presenza dello sciacallo come quello avvistato a Valdobbiadene, anche nel bosco del Cansiglio. Ad agosto era stato catturato il primo esemplare in Italia, liberato dopo che gli è stato applicato un radiocollare in provincia di Gorizia. Un mese dopo c'era stata la cattura, stavolta solo fotografica di quello che con ogni evidenza era uno sciacallo dorato, un canide lupino di medie dimensioni la cui presenza nella foresta demaniale del Cansiglio costituiva un inedito. L'immagine era stata pubblicata sulla pagina Facebook Fototrappolaggio Treviso curata da Giuseppe Zoppè. L'immagine risale a luglio 2019 ed è stata immortalata dalle fototrappole di Ezio Tormena e Oriana Simonetti. La sua pubblicazione sul web è stata fatta solo dopo che sono state fatte le opportune verifiche: «Lo sciacallo dorato aveva spiegato Tormena è un animale poco conosciuto nelle nostre zone e poco visto. Avevamo qualche dubbio se si trattasse proprio di uno sciacallo e non di un giovane lupo o una volpe. Dopo avere fatto visionare le immagini e il video ad alcuni esperti ed essere tornati sul luogo per stimarne le dimensioni, è arrivata la conferma».
 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Agosto 2020, 14:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA