Ragno la morde mentre è seduta sul wc: «Bruciore fortissimo», 34enne finisce 3 volte in ospedale

Ragno vedova nera la morde mentre è seduta sul wc: «Bruciore fortissimo», 34enne finisce 3 volte in ospedale

La ragazza ha rischiato di morire per sepsi, una grave infezione alla ferita

Costretta ad andare per tre volte in ospedale dopo un morso di un ragno: è quanto accaduto a Jo Kenyon, una producer radiofonica di 34 anni originaria dello Yorkshire, in Gran Bretagna. L'aracnide l'aveva attaccata in bagno sulla coscia mentre la giovane donna era seduta sul wc. La 34enne oggi è guarita, ma sono stati necessari mesi di dolorosa sofferenza.

Si sarebbe trattato di una falsa vedova nera, specie molto pericolosa diffusa sia negli Stati Uniti che in Gran Bretagna. Subito dopo aver chiamato i soccorsi la donna è corsa in ospedale, dove i medici hanno provveduto a disinfettare la bolla di sangue, effetto del morso di ragno. Per altre due volte, poi, Kenyon è dovuta tornare nella clinica medica a far drenare gli effetti di quel morso.

 

Gli effetti del morso

Semiparalisi degli arti, difficoltà deambulatorie e forte rischio di sepsi. Questi gli effetti devastanti del morso del ragno. Per i medici la ragazza avrebbe rischiato di avere severe conseguenze dal morso dell'animale.

 

Le parole della donna

«Ho avvertito una sensazione di fortissimo bruciore paragonabile a quando si sfiora qualcuno con una sigaretta accesa, ma molto più intenso», ha raccontato la ragazza a una testata locale. «Sono saltata in piedi dal wc pensando a cosa diamine mi avesse morso. Sollevando il sedile del wc ho visto un enorme ragno», ha continuato.

«Per mezz'ora ho aspettato, sperando che il dolore passasse, ma continuava a pulsare, e poi ho visto l'enorme vescica che si era formata e ho deciso di chiamare un medico», ha raccontato ancora la giovane producer radiofonica.

All'ospedale di Otley di Leeds hanno subito soccorso la donna per evitare una gravissima sepsi, in grado potenzialmente di ucciderla. «Per i primi giorni non riuscivo a camminare - ha raccontato Jo Kenyon -; il dolore è poi continuato per settimane tutte le volte che provavo a sfiorare la pelle. Un morso di un ragno a casa mia, avrebbe davvero potuto uccidermi. Ancora non riesco a crederci».

 

 

Falsa vedova nera

Per gli esperti si sarebbe trattato di una falsa vedova nera, o forse un ragno da giardino. A ogni modo in grado di lasciare una cicatrice che per i dottori rimarrà indelebile sulla pelle della ragazza. «L'unico consiglio che posso dare a tutti è quello di controllare sempre sotto il sedile del wc. Non si sa mai cosa potrebbe nascondersi», ha concluso la giovane donna.

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 4 Novembre 2021, 15:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA